Sicurezza, piano del governo: 30.000 soldati a supporto

1' di lettura

I ministri dell'Interno e della Difesa, Maroni e La Russa, confermano l'esistenza di un progetto per aumentare i militari da schierare nelle città. Dall'opposizione arrivano però accuse alle politiche adottate o promesse dall'esecutivo

Più soldati nelle città per garantire più sicurezza. I ministri dell'Interno e della Difesa, Maroni e La Russa, confermano l'esistenza di un progetto per aumentare a 30mila i militari da schierare nelle strade. Maroni sottolinea che "bisogna intervenire anche sulle situazioni di degrado ambientale". Il ministro interviene anche sui fatti di Lampedusa e assicura che la situazione è sotto controllo. Sull'aumento dei soldati in città dure critiche dall'opposizione. Veltroni: "Non credo che la soluzione sia quella di riempire il Paese di una presenza di soldati che sarebbe impropria".

Leggi tutto
Prossimo articolo