Riforma europee, Berlusconi: difficile intesa con Pd

1' di lettura

Popolo della libertà e Partito democratico discutono di una possibile riforma della legge elettorale per le europee, in vista del voto di giugno. Ma il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi frena

Dopo che ieri sembrava che la riforma del sistema elettorale per l'elezione degli eurodeputati italiani, accantonata di fatto nei mesi scorsi, potesse tornare in campo, oggi il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha gelato gli entusiasmi su un possibile accordo Pdl-Pd che introduca solo una soglia di sbarramento al 4 per cento, mantenendo però il voto di preferenza.

Leggi tutto
Prossimo articolo