Intercettazioni, Berlusconi: presto uno scandalo enorme

1' di lettura

Il premier attacca l'archivio Genchi: "Credo che aprirà gli occhi a tutti". Poi promette 30mila soldati nella città e rassicura gli abitanti di Lampedusa: "Saranno ricompensati, la situazione è comunque sotto controllo"

Intercettazioni, sicurezza, immigrazione. Ha spaziato su tutto Silvio Berlusconi da Olbia, nel corso del tour elettorale con il candidato del centrodestra alla Regione, Ugo Cappellacci. Duro affondo sulle intercettazioni: "Sta per uscire uno scandalo che forse sarà il più grande della storia della Repubblica", ha detto il premier riferendosi al caso dell'archivio Genchi. Sulla sicurezza, Berlusconi ha promesso che il numero dei militari nelle città sarà decuplicato. Poi un messaggio agli abitanti di Lampedusa: "Saranno ricompensati, la situazione è sotto controllo".

Leggi tutto
Prossimo articolo