Il calo del Pil non preoccupa Berlusconi

1' di lettura

Il presidente del Consiglio torna a invitare all'ottimismo di fronte alla crisi e definisce non così grave l'eventualità di un calo del 2 per cento del Pil nel 2009. Dure critiche dal segretario democratico Veltroni

Nuovo invito all'ottimismo di Berlusconi: "Dobbiamo aver paura della troppa paura, dice, perchè la crisi è nelle nostre mani". Il presidente del Consiglio torna ad invitare chi può a mantenere il proprio stile di vita. Parole sorprendenti secondo il leader del Pd che accusa il governo di voler nascondere la realtà e soprattutto di dare una risposta inadeguata alla crisi, non investendo abbastanza. Dure critiche anche dal ministro ombra dell'Economia. ins bersani 14

Leggi tutto
Prossimo articolo