Vigilanza Rai, Villari: prima nomine Cda poi dimissioni

1' di lettura

Alla vigilia di una nuova convocazione della Commissione di Vigilanza sui servizi radio tv si dimettono 37 esponenti su 40 che compongono la Bicamerale, in aperta polemica con il presidente indisponibile a un passo indietro

Alla vigilia di una nuova convocazione della Commissione di Vigilanza sui servizi radio tv, con all'ordine del giorno la nomina del nuovo Cda Rai, si dimettono 37 esponenti su 40 che compongono la Bicamerale, in aperta polemica con il presidente Villari indisponibile a un passo indietro. "Pronto a parlare delle mie dimissioni - fa sapere Villari - solo dopo le nomine del nuovo Cda".

Leggi tutto
Prossimo articolo