Sermoni in italiano nelle moschee, sì a Fini da Lega e Udc

1' di lettura

Scettico invece sull'efficacia della misura il Pd. Intanto il presidente della Camera torna sulla proposta e aggiunge che bisognerebbe preoccuparsi dei tanti luoghi di culto islamico non controllati

Fa discutere la richiesta di Gianfranco Fini di predicare in italiano nelle moschee. L'obiettivo è evitare l'istigazione all'odio e alla violenza, ma per il presidente della Camera "ci si concentra molto sull'opportunità della lotta all'apertura di nuove moschee e invece bisognerebbe concentrarsi di più sul fatto che esistono dei luoghi adibiti al culto senza controllo e senza conoscenza da parte dell'autorità". E mentre i musulmani ricordano che molti imam già predicano in italiano, la proposta di Fini trova il consenso di Lega e Udc. Scettico invece sull'efficacia della misura il Pd.

Leggi tutto
Prossimo articolo