Appalti Napoli, Il figlio di Di Pietro lascia l'IdV

1' di lettura

"Gesto corretto ma forse eccessivo", dice l'ex pm. Intanto giustizia e federalismo rimangono le priorità del governo, ma la Lega frena la stretta sulle intercettazioni

Sono le riforme a tenere acceso il dibattito politico a fine anno. Nell'opposizione mentre il Pd riflette sul rapporto da tenere con l'IdV, proprio dal partito di Di Pietro si dimette il figlio dell'ex pm, Cristiano, intercettato nell'ambito dell'inchiesta 'Global Service'. "Gesto corretto", dice il padre. E a proposito di intercettazioni, la Lega frena la stretta voluta dal presidente del Consiglio. Sulle riforme interviene invece il presidente della Camera, Gianfrano Fini, che invita al confronto, giudicato imprescindibile ma che deve essere fatto con pieno senso di responsabilità.

Leggi tutto
Prossimo articolo