Giustizia, Berlusconi: "Riforma rimandata dopo le feste"

1' di lettura

La riforma della giustizia sarà presentata a gennaio in Parlamento. A confermarlo è stato il presidente del Consiglio. Quanto alla crisi economica poi, Silvio Berlusconi chiude a ogni ipotesi di nuovi interventi: "il bilancio non lo consente"

Silvio Berlusconi stringe i tempi. Di fronte alla giustizia mediatica non resta che accelerare la riforma. In Parlamento dopo Natale, a gennaio. Uno spiraglio che in realtà si richiude a stretto giro, poco dopo l'intervento di Veltroni alla direzione del Pd. Al capo dell'esecutivo, non sono piaciute le dichiarazioni del segretario democratico che aveva detto di non accettare lezioni di moralità. Poi, scherza sulla proposta lanciata dal Pd di fare una scuola di formazione politica con Roberto Saviano come docente: "Non mi viene nulla di intelligente da dire, afferma Berlusconi.

Leggi tutto
Prossimo articolo