Giustizia, Berlusconi apre al confronto in Parlamento

1' di lettura

Il premier rassicura poi Bossi sul federalismo e parla di clima fantastico con la Lega. Sulle intercettazioni fa invece sapere: in arrivo un emendamento per ridurle alle ipotesi più gravi

Un messaggio per la Lega, uno per l'opposizione. Da Bruxelles Silvio Berlusconi torna a parlare di questioni italiane, a partire dalla riforma della giustizia. E dopo le preoccupazioni espresse da Bossi sul federalismo e l'invito ad abbassare i toni, il premier assicura: nessun problema con il Carroccio. Altro capitolo, la riforma della giustizia: per Berlusconi non si può dialogare con l'opposizione ma resta aperta la strada del confronto in Parlamento. Infine sulle intercettazioni il presidente del Consiglio fa sapere che è in arrivo un emendamento per ridurle alle ipotesi più gravi.

Leggi tutto
Prossimo articolo