Berlusconi guarda al centro. Porte aperte per Casini

1' di lettura

Il premier: "Il leader Udc ha scelto una strada che lo sta portando su posizioni che hanno deluso i suoi elettori". Il Cavaliere sul dialogo: "Col Veltroni del Lingotto è possibile: si liberi da Di Pietro"

Braccia aperte a Pierferdinando Casini. Nessun dialogo con Veltroni senza la rottura con Di Pietro: "Casini ha deciso di non far parte del Popolo della libertà e ha scelto una strada che lo sta portando su posizioni che hanno deluso molti suoi elettori e buona parte degli ex dirigenti dell'Udc. Speriamo cambi idea".E comunque "la sinistra è illiberale, non riformatrice, colpevole del disastro della scuola". Il premier chiude con una promessa: "non vi libererete di me tanto presto".

Leggi tutto
Prossimo articolo