Moschee, Maroni: controlli su centri islamici

1' di lettura

Il ministro dell'Interno vorrebbe controllare di più "luoghi dove si fa di tutto: si somministra cibo, si fa scuola e, in alcuni casi, è dimostrato, si fa reclutamento e finanziamento di attività terroristiche"

Estendere ai centri culturali islamici sospettati di fare proselitismo di tipo terroristico la norma della legge Mancino, che consente al ministro dell'Interno di sciogliere le associazioni che fanno propaganda razzista. E' la proposta ribadita dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni, a margine di un convegno promosso dall'Abi. "Ci sono luoghi -haspiegato il ministro- che non sono mai denominati moschee, ma sono centri culturali dove si fa di tutto: si somministra cibo, si fa scuola e, in alcuni casi, è dimostrato si fa reclutamento e finanziamento di attività terroristiche".

Leggi tutto
Prossimo articolo