Iva Pay Tv, Berlusconi: "Nessuna marcia indietro"

1' di lettura

Nonostante le apparenti aperture, il governo ha ribadito che non modificherà il decreto con il quale ha aumentato l'Iva per le pay tv dal 10 al 20 per cento. Duro attacco di Berlusconi alla sinistra e ai direttori di Stampa e Corriere della sera

Nonostante le apparenti aperture, il governo ha ribadito che non modificherà il decreto con il quale ha aumentato l'Iva per le pay tv dal 10 al 20 per cento. "Ce lo impone l'Unione europea", ha spiegato il ministro dell'economia Tremonti. Il presidente del Consiglio Berlusconi ha sferrato un duro attacco alla sinistra e ai direttori della Stampa e del Corriere della sera. Il Partito Democratico e l'Italia dei Valori hanno espresso solidarietà ai due quotidiani.

Leggi tutto
Prossimo articolo