Piano anticrisi, c'è anche la pornotax

1' di lettura

Proposta nel 2005 dall'allora relatrice alla Finanziaria, Daniela Santanché, è un prelievo fiscale aggiuntivo del 25 per cento sui proventi dell'industria del porno. Nel provvedimento ancghe bonus fiscale per famiglie e pensionati e tetti ai mutui

Il governo ha varato il decreto contenente il pacchetto anti crisi. Fra l'altro il testo contiene, secondo una bozza, le misure per rafforzare il patrimonio delle banche, un bonus fiscale per famiglie e pensionati e il tetto al 4 per cento per i mutui a tasso variabile già in essere. Torna la tassa sull'hard: la pornotax, nata nel 2002 e mai attuata, risbuca nel decreto anti-crisi. Proposta nel 2005 dall'allora relatrice alla Finanziaria, Daniela Santanché è un prelievo fiscale aggiuntivo del 25 per cento sui proventi del porno.

Leggi tutto
Prossimo articolo