Sardegna, si dimette Soru. Elezioni a febbraio

1' di lettura

Il governatore della Sardegna Renato Soru si è dimesso, dopo che il consiglio regionale ha bocciato il suo piano sull'urbanistica. La decisione arriva con circa sei mesi di anticipo sulla scadenza del mandato. Probabile il voto a febbraio

Non si governa se manca la fiducia della maggioranza. Con queste parole Renato Soru si è dimesso dall'incarico di presidente della Regione Sardegna, dopo forti tensioni nel centrosinistra sardo e nello stesso Partito democratico. Il Consiglio regionale ha bocciato con 55 voti contrari e 21 a favore un emendamento voluto dallo stesso governatore alla legge urbanistica. Non sarà l'ultimo giorno della mia esperienza politica, avverte Soru, convinto però che la cosa migliore per i sardi sia chiarire lo stato della maggioranza alla quale hanno dato fiducia.

Leggi tutto
Prossimo articolo