Crisi, Napolitano: "Servono rigore e sacrifici"

1' di lettura

Intervenendo al Quirinale alla cerimonia per i premi Olimpici del teatro, il Presidente della Repubblica ha parlato della difficile situazione finanziaria e delle possibili ricadute sull'economia reale

L'attuale crisi finanziara internazionale si innesta in una economia italiana che è costretta a fare i conti anche con la situazione critica pregressa. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo sottolinea, osservando che "siamo chiamati a fare i conti con una realtà difficile più che nel passato, come da anni non abbiamo visto, perché si stanno sovrapponendo questioni antiche e questioni nuove". La situazione del debito è "insostenibile e nessuno può ignorarlo" quindi "si impongono sacrifici".

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24