Scontri piazza Navona, il governo: polizia corretta

1' di lettura

Nell'informativa urgente alla Camera il sottosegretario all'Interno, Francesco Nitto Palma, ricostruisce i tafferugli di mercoledì e spiega: a caricare sono stati i collettivi di sinistra

Per il governo negli scontri avvenuti mercoledì scorso in piazza Navona, durante le proteste contro la riforma Gelmini, la polizia ha agito con equilibrio. Nell'informativa urgente alla Camera il sottosegretario all'Interno, Francesco Nitto Palma, ricostruisce i fatti e spiega: gli scontri più duri sono stati avviati da un gruppo di circa 400-500 giovani dei collettivi universitari e della sinistra antagonista e che gli agenti non sono intervenuti direttamente durante i primi momenti di tensione tra gli studenti di destra e di sinistra solo per non esasperare il clima.

Leggi tutto
Prossimo articolo