"La polizia contro le occupazioni negli atenei"

1' di lettura

Berlusconi e il ministro Gelmini difendono la riforma della scuola: "nessun docente verrà cacciato", ha detto il premier, che avverte: se le proteste nelle università continuano interverrà la forza pubblica

Non permetteremo che vengano occupate scuole e università. Silvio Berlusconi usa parole dure durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi congiunta con il ministro Gelmini. E' "un semplice decreto, non una riforma" spiega il premier, assicurando che non ci saranno tagli alla scuola e che anzi gli stipendi degli insegnati più meritevoli saranno aumentati". non è vero - dice Berlusconi - che si ridurra' il tempo pieno. Con l'introduzione del maestro unico e l'eliminazione delle compresenze si libereranno piu' maestri ed in 5 anni ci saranno 3950 classi in piu' con il tempo pieno".

Leggi tutto
Prossimo articolo