Consulta-Rai, accordo sempre più lontano

1' di lettura

Per il Pd Pecorella non può essere eletto alla Corte Costituzionale per un impedimento istituzionale, il Pdl conferma invece la scelta. Salta la mediazione per Orlando alla Vigilanza ma le trattative vanno avanti ad oltranza.

Sembra ormai impossibile l'accordo su Vigilanza Rai e Consulta tra maggioranza e opposizione, soprattutto dopo che il Partito democratico ha detto no al nome di Gaetano Pecorella, proposto dal Pdl come quindicesimo giudice dell'Alta Corte, ritenendo che ci sia un oggettivo impedimento istituzionale. Salta così anche la mediazione che in cambio dell'elezione di Pecorella alla Consulta avrebbe lasciato via libera alla nomina di Leoluca Orlando a presidente della commissione parlamentare di vigilanza sulla Rai. Si tratta comunque a oltranza.

Leggi tutto
Prossimo articolo