Camorra, tocca all'esercito. 500 militari a Castelvolturno

1' di lettura

500 militari per contrastare l'emergenza criminalità a CastelVolturno, proroga di 6 mesi per i 3mila soldati nelle città, ed un impegno diverso per i nostri uomini in Afghanistan. Queste le novità più importanti emerse dal Consiglio di ministri

All'emergenza si risponde con l'Esercito. Il governo infatti ha deciso di mandare subito a Castelvolturno un contingente straordinario di soldati per fermare la scia di sangue di questi giorni. E dopo le polemiche sul presunto autore della strage di CastelVolturno, uomo di camorra, che era agli arresti domiciliari, il ministro propone di ridurre la concessione di questi benefici. I nostri soldati, annuncia intanto La Russa, continueranno a pattugliare le città italiane. Nuovi soldati però saranno impegnati anche oltreconfine.

Leggi tutto
Prossimo articolo