Alemanno, "Il fascismo non fu male assoluto"

1' di lettura

Poi il sindaco di Roma fa marcia indietro: "Le leggi razziali sono state il male assoluto, non fu così tutto il fascismo". La comunità ebraica: Le leggi razziali furono emanate dal regime fascista

Prima lo scivolone di Alemanno, poi il tentativo di recuperare del Campidoglio. "Le leggi razziali sono state il male assoluto, non fu così tutto il fascismo". Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in un'intervista al Corriere della Sera a poche ore dalla visita allo Yad Vashem. Il Ventennio non fu il male assoluto, come, invece, disse 5 anni fa proprio a Gerusalemme Gianfranco Fini. Parole che hanno scatenato polemiche e la condanna da parte dell'opposizione e della comunità ebraica. Lapidario il presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna: "Le leggi razziali furono emanate dal regime fascista".

Leggi tutto
Prossimo articolo