Alitalia, Berlusconi ai sindacati: Nessuna alternativa

1' di lettura

Epifani: no al "prendere o lasciare. Si deve tratare su tutto". Domani Colaninno a Bruxelles

Il tempo stringe ma sul salvataggio di Alitalia il governo tiene le carte coperte. Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi gela le attese dei sindacati che aspettavano di conoscere il piano industriale e chiarisce che la trattativa sugli esuberi partirà solo quando verrà svelato il piano "Fenice". Indiscrezioni di stampa parlano di un calo degli esuberi da 5-6mila a 4.500. Il Commissario Augusto Fantozzi precisa che la liquidità della compagnia a fine settembre è stimata fra 30 e 50 milioni di euro e si augura che oggi venga nominato l'advisor che dovrà stimare gli asset della compagnia.

Leggi tutto
Prossimo articolo