Bataclan, il ricordo dei sopravvissuti tatuato sulla pelle. FOTO

Nel secondo anniversario dell'attentato che colpì il centro di Parigi e fece 130 morti (90 solo al Bataclan), alcuni dei sopravvissuti mostrano la volontà di ricordare e superare quel dolore attraverso i loro tatuaggi. La gallery con gli scatti del fotografo Joel Saget
  • Alcuni dei sopravvissuti alla strage del 13 novembre 2015 hanno posato per una session fotografica mostrando i marchi sulla loro pelle, fatti per non dimenticare. Gli spari che hanno interrotto il concerto al Bataclan. VIDEO
  • ©Getty Images
    Nella foto David Fritz Goeppinger, 25 anni: sul suo braccio la data dell'attentato - Il secondo anniversario della strage
  • ©Getty Images
    Tra loro c'è Laura Leveque, che venne letteralmente sepolta sotto i cadaveri ma scampò al massacro. Due i tatuaggi da lei scelti: un corvo sulla spalla e un serpente che si morde la coda, per simboleggiare “il ciclo della vita”. “In questo modo i morti sono entrati dentro di me”, ha spiegato la ragazza 32enne felice di aver “trasformato l'orrore in qualcosa di bello” - La riapertura del Bataclan con Sting
  • ©Getty Images
    Un'altra ragazza, la 24enne Ludmila Profit, mostra il tatuaggio dietro l'orecchio con l'imprecazione inglese “fuck” - Gli spari al concerto
  • ©Getty Images
    Nell'attacco al centro della capitale francese, il cui secondo anniversario ricorre lunedì 13 novembre, persero la vita 130 persone. Tra queste anche Olivier, il compagno di Fanny (nella foto) che quella sera era con lui al Bataclan - La vittima italiana, Valeria Solesin
  • ©Getty Images
    Tra i quasi 370 feriti anche Sophie, raggiunta da due proiettili a una gamba. Qui il particolare del suo tattoo – uno dei simboli della ricorrenza messicana del Dia de los muertos – fatto proprio sulle cicatrici - Uno dei feriti si ritira dal rugby
  • ©Getty Images
    La 21enne Nahomy Beuchet, invece, tre mesi dopo la strage si tatuò sul braccio la data accompagnata dalla scritta "Peace, Love e Death Metal", in onore della band californiana – gli “Eagles Death Metal” – che si esibiva sul palco quella sera - Il secondo anniversario della strage
  • ©Getty Images
    “Fluctuat nec mergitur”, “Sbattuto dalle onde ma non affonda”: Ruben ha scelto di tatuarsi il motto in latino della città di Parigi - La nuova insegna del Bataclan
  • ©Getty Images
    Il dettaglio della scritta sul braccio di David Fritz Goeppinger: riporta in numeri romani la data della notte in cui il commando jihadista entrò in azione nel locale parigino - Obama rende omaggio alle vittime
  • ©Getty Images
    La 44enne Stephanie Zarev, anche lei ferita al Bataclan. Per ricordare ha scelto una fenice, simbolo di rinascita - Ragazza ferita esce dal coma