La nave più famosa del mondo, il Titanic, affondò 105 anni fa. FOTO

Il transatlantico era salpato il 10 aprile 1912 per quello che è stato l'unico viaggio della sua storia. La mattina del 15 aprile il drammatico epilogo. Tra riferimenti cinematografici e viaggi alla scoperta del relitto, spuntano anche nuove ipotesi. LA FOTOGALLERY
  • ©Getty Images
    Il transatlantico britannico RMS Titanic, prodotto dai cantieri di Belfast, era il più grande mai costruito e rappresentava la massima espressione della tecnologia navale di inizio secolo. Anche per questo il suo affondamento, la mattina del 15 aprile 1912, ebbe un enorme impatto sull'opinione pubblica - La nave da crociera più grande del mondo
  • ©Getty Images
    Il comandante Edward John Smith (nella foto, l'edizione del New York Times dell'epoca), con 40 anni di carriera alle spalle e al suo ultimo viaggio, aveva dichiarato prima di salpare di non riuscire a immaginare alcun tipo di incidente - Titanic in 3D
  • ©Getty Images
    Partito il 10 aprile 1912 da Southampton in direzione di New York per il viaggio inaugurale, nella notte tra il 14 e il 15 aprile il Titanic si scontrò con un iceberg - Titanic, la "teoria della banana" di James Cameron
  • ©Getty Images
    Nel naufragio, avvenuto nelle prime ore del 15 aprile, persero la vita più di 1.500 delle 2.223 persone a bordo tra passeggeri e uomini dell'equipaggio - Il violino da un milione di euro suonato a bordo del Titanic
  • ©Getty Images
    Alle 2.20 del mattino il transatlantico si spezzò in due tronconi e affondò. Soltanto 705 persone riuscirono a salvarsi, anche a causa della carenza di scialuppe. Nella foto l'ultima superstite, morta nel 2009 - La morte dell'ultima superstite del Titanic
  • ©Getty Images
    La storia dell'inabissamento del Titanic è stata raccontata nell'omonimo film del 1997 di James Cameron con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet, campione di incassi e vincitore di 11 premi Oscar - "Titanic" tra i premi Oscar più amati
  • ©Getty Images
    Tra i documentari sull'accaduto, uno dei più recenti ha proposto una nuova teoria sul naufragio del transatlantico - "Titanic", le cose che non sapete sul film
  • ©Getty Images
    Secondo l'autore del documentario, il giornalista Senan Molony, la causa principale dell'affondamento sarebbe stato un incendio a bordo, scoppiato nella zona delle caldaie fin da prima della partenza - La nuova teoria sul naufragio
  • ©Getty Images
    Da alcune fotografie del relitto emergerebbero infatti segni di fiamme, che avrebbero fatto cedere la scocca nel momento dell'impatto con l'iceberg (nella foto una recente mostra a Lipsia che ha offerto una visione artistica del Titanic) - Il Titanic a 360 gradi in mostra
  • ©Getty Images
    Tra le attività collaterali legate alla tragedia, un tour operator britannico offre una crociera sottomarina alla scoperta del relitto, a 3.800 metri sotto il livello del mare. Il costo del biglietto è di 86mila sterline, poco meno di 100mila euro - La compagnia che offre l'esplorazione al relitto
  • ©Getty Images
    A Torino è invece attualmente in corso la mostra "Titanic - The Artifact Exhibition" che ripercorre la tragedia attraverso gli oggetti a bordo. Inaugurata il 18 marzo scorso sarà aperta fino al prossimo 25 giugno - La mostra a Torino