Da Hannover al referendum: solo Angela Merkel resiste. FOTO

Sono passati meno di 8 mesi da quel 25 aprile 2016, quando Obama, Renzi, Cameron, Hollande e la cancelliera si sono incontrati per il G5 in Germania. Da allora qualcosa è cambiato: i 4 leader hanno perso il potere. E la foto è diventata virale

  • Una foto che mostra come sono mutati, in meno di 8 mesi, gli equilibri internazionali. È datata 25 aprile 2016. Quel giorno, ad Hannover, s’incontravano Angela Merkel, Barack Obama, David Cameron, Francois Hollande e Matteo Renzi per un G5 nel castello di Herrenahusen. Da allora molto è cambiato: dei 5 leader, che all’epoca discutevano dei destini e delle emergenze del mondo, solo uno resiste al potere. È la cancelliera tedesca. I 4 uomini hanno tutti mollato la loro poltrona o stanno per farlo. E le foto di quel vertice, dopo il referendum che ha fatto fuori il premier italiano, sono diventate virali – Referendum, il liveblog
  • Solo Angela Merkel, dei 5 leader riuniti ad Hannover meno di 8 mesi fa, ha ancora in mano il suo Paese. Elezioni o referendum interni, invece, hanno cambiato il volto politico di Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Italia – Referendum, lo speciale
  • I leader riuniti ad Hannover per il G5 avevano all’ordine del giorno temi mondiali come la sicurezza, l’immigrazione e l’economia. Poco dopo, ad uno ad uno, quasi tutti hanno dovuto vedersela con questioni interne al loro Paese e sono caduti – Vertice di Hannover, Obama: "Non dobbiamo creare muri"
  • ©Getty Images
    Il primo ad abbandonare la compagnia dei “grandi della Terra” è stato il primo ministro britannico David Cameron. Il 23 giugno il suo Paese vota a favore della Brexit e lui, che si era battuto per il Remain, annuncia le dimissioni. "Non è giusto per me essere il capitano che guiderà la nave verso la destinazione futura”, dichiara. Neppure un mese dopo, il suo posto viene preso da Theresa May – Le dimissioni di Cameron
  • Qualche mese dopo tocca a Barack Obama uscire di scena. Ok, il presidente degli Stati Uniti è arrivato a fine mandato e quindi a gennaio lascerà, dopo 8 anni alla Casa Bianca, non per colpa di una tornata elettorale. La vittoria di Donald Trump dell’8 novembre, però, è una sconfitta schiacciante per tutti i democratici e anche per lui. Il cambio di rotta deciso dagli americani è una bocciatura dell’asse Obama-Clinton – Obama-Trump, le foto dell'incontro alla Casa Bianca
  • ©Getty Images
    Lascia la poltrona anche il presidente francese Francois Hollande. Il primo dicembre, in diretta tv, annuncia di non volersi ricandidare per il secondo mandato all’Eliseo. È il primo presidente nella storia della Quinta Repubblica a rinunciare. A spingerlo al passo indietro, probabilmente, il calo di popolarità ormai evidente – Francia, Hollande: "Non mi ricandido nell'interesse del Paese"
  • E alla fine, dei 4 uomini nelle foto di Hannover, fa un passo indietro anche Matteo Renzi. Il premier italiano ha annunciato le dimissioni nella notte tra il 4 e il 5 dicembre, quando era ormai evidente che il No aveva vinto al referendum costituzionale. “Non sono riuscito a portare il Sì alla vittoria, l’esperienza di questo governo finisce qui”, ha detto commosso – Il video con l'annuncio di Renzi
  • Chi rimane salda al suo posto è Angela Merkel. La cancelliera tedesca guida la Germania dal 2005 e il 20 novembre ha annunciato di volersi candidare per il quarto mandato. “Mi ricandido per difendere i valori democratici”, ha detto. Le elezioni saranno il prossimo settembre. Chissà se la maledizione di Hannover colpirà anche lei – Merkel: "Mi ricandido per difendere i valori democratici"
  • Sul web, intanto, molte persone hanno tirato fuori le foto di quel 25 aprile. Non solo utenti italiani, dopo l’annuncio delle dimissioni di Renzi, hanno commentato con ironia (foto da Twitter) – Referendum, la mappa dell'affluenza
  • Le foto sono diventate virali. Tra le più condivise c’è questa, che col senno di poi appare profetica: tutti i leader salutano, tranne Angela Merkel (foto da Twitter) – Referendum e ironie in Rete, lo storify
  • Una delle immagini di Hannover condivise sui social network (foto da Twitter) – Referendum, i nomi del dopo Renzi
  • “Come i leader del mondo libero possono cambiare in 7 mesi” (foto da Twitter) – Governo Renzi, la fotostoria