India, tra Bollywood e l'architettura delle città: foto

I cambiamenti del Paese raccontati dalle immagini di un libro e quelle dei film. Se ne parla in un incontro a Milano all'interno della rassegna Bookcity. LA FOTOGALLERY

 

  • Com'è cambiata l'India negli ultimi anni? Se ne parla in un incontro a Milano all'interno di Bookcity (domenica 20 novembre alle 16.30 a So'riso Bistrot) con uno sguardo al cinema bollywoodiano e d'autore (nella foto una scena del film The Millionaire) - Da J-Ax a Vittorio Sgarbi, non solo libri a BookCity. FOTO
  • La città di Jamshedpur in una foto tratta da “Warm Modernity. Indian Architecture building Democracy” di Maddalena d'Alfonso (Silvana Editoriale 2016). A partire del volume, nel corso dell'incontro si discuterà dell'architettura delle città indiane (foto Marco Introini) - Da J-Ax a Vittorio Sgarbi, non solo libri a BookCity. FOTO
  • All'incontro partecipano, oltre all'autrice, anche Selvaggia Velo, direttrice del River to River Florence Indian Film Festival e la giornalista italo-indiana Cristina Piotti (foto Marco Introini) - Da J-Ax a Vittorio Sgarbi, non solo libri a BookCity. FOTO
  • La città di Jamshedpur in una delle immagini del libro "Warm Modernity. Indian Architecture building Democracy” (foto Marco Introini). Il volume parte dall’India del post-indipendenza, con il racconto di città che si sono sviluppate tenendo conto di tradizioni culturali e religiose, ma che hanno saputo gestire l’accoglienza fondamentale del dopo Partizione, nel 1948, quando l’indipendenza di Pakistan e India generò massicce ondate di profughi - Da J-Ax a Vittorio Sgarbi, non solo libri a BookCity. FOTO
  • Nella foto, la città di Bhubaneswar. L’architettura urbana, per merito di un gruppo di grandi nomi dell’epoca, come Le Corbusier, diventa successivamente promessa di pace, democrazia e di un ordine nuovo. Ad esempio Faridabad, il cui nocciolo centrale era occupato da un campo profughi che, svuotandosi grazie alla costruzione dei nuovi quartieri, è diventato un parco (foto Marco Introini) - Da J-Ax a Vittorio Sgarbi, non solo libri a BookCity. FOTO