Lanciata Soyuz, tre nuovi astronauti per la stazione spaziale. FOTO

Nella notte tra il 17 e il 18 novembre la navetta Soyuz MS-03 è partita dalla base di Baikonur, in Kazakistan, alla volta della Iss. A bordo, il francese Thomas Pesquet, il russo Oleg Novitskiy e l'americana Peggy Whitson. La loro missione, che prevede anche un ricco programma di esperimenti scientifici, durerà fino alla prossima primavera. LA FOTOGALLERY

  • ©Getty Images
    Il francese Thomas Pesquet, il russo Oleg Novitskiy e l'americana Peggy Whitson sono partiti dalla base di Baikonur, in Kazakistan, a bordo della navetta Soyuz (lo stesso tipo di una lunga serie di missioni spaziali russe) MS-03 per raggiungere la Stazione spaziale internazionale. I tre astronauti si aggiungeranno all'equipaggio della Expetidion 50, partito lo scorso 20 ottobre - L’annuncio della Nasa
  • ©Getty Images
    La Soyuz MS-03 è decollata alle 2.20, ora locale kazaka. L'arrivo è previsto alle ore 23 di sabato 19 novembre e l'apertura del portello circa due ore più tardi, alle ore 1.15 della notte fra il 19 e il 20 novembre - Al via la prima missione indiana su Marte: VIDEO E FOTO
  • ©Getty Images
    I tre astronauti raggiungeranno il comandante Shane Kimbrough, della Nasa, e i russi Sergey Ryzhikov e Andrey Borisenko. Con il nuovo equipaggio la Stazione spaziale tornerà ad essere al completo, con sei membri – Cartoline dallo spazio
  • ©Getty Images
    Peggy Whitson, una volta arrivata a destinazione, assumerà il comando della Stazione spaziale e diventerà la prima donna a ricoprire questo ruolo per due volte. Il primo incarico, anche quello un primato, risale al 2007 - Jetlag, a spasso tra le stelle
  • ©Getty Images
    Con questo viaggio l'astronauta americana Peggy Whitson batte anche un altro record femminile. A 46 anni è la donna più anziana a volare nello spazio - Soyuz TMA-14 con turista per la seconda volta in orbita
  • ©Getty Images
    Pesquet, Novitskiy e Whitson, nei sei mesi che passeranno all’interno della Stazione spaziale, porteranno avanti un ricco programma di esperimenti scientifici. Ad esempio studieranno come la microgravità incide sulla rigenerazione dei tessuti umani e le proprietà genetiche delle piante coltivate nello spazio - La benedizione prima del viaggio nello spazio della Soyuz Ms-02
  • ©Getty Images
    Il francese Pesquet fa parte dell'Agenzia spaziale europea (Esa), che ha intitolato la missione “Proxima” come la stella più vicina al sole. Quello partito nella notte tra il 17 e il 18 novembre è il nono viaggio nello spazio di lunga durata che compie un astronauta dell'Esa - Il comunicato dell'Esa
  • ©Getty Images
    L’astronauta Thomas Pesquet, dell'Agenzia spaziale europea, diventerà il primo membro francese di una spedizione Iss - Luca Parmitano in orbita
  • ©Getty Images
    Peggy Whitson si candida a diventare anche l’astronauta statunitense che ha passato più giorni nello spazio battendo il record di 534 raggiunto lo scorso settembre dal collega Jeff Williams - L’atterraggio della Soyuz TMA-19M
  • ©Getty Images
    Con questo equipaggio la Stazione spaziale internazionale continuerà ad essere abitata anche dopo il ritorno a casa dei membri dell’Expetidion 50. Negli ultimi 15 anni, oltre 200 astronauti provenienti da 18 paesi hanno vissuto all’interno dell’Iss - La prima donna russa sull’Iss con la Soyuz TMA-14M