Scheletro di dodo all'asta: potrebbe valere fino a 580mila euro. FOTO

E' un raro uccello estinto da secoli. Il 22 novembre, nel Regno Unito, i resti del volatile saranno venduti a una cifra da capogiro che potrebbe sfiorare le 500mila sterline

  • ©Getty Images
    Una struttura ossea quasi completa dell'ancestrale dodo sarà messa all'asta per la prima volta da 100 anni. I resti del raro volatile, ormai estinto da secoli, saranno aggiudicati in Regno Unito, a Billingshurst, West Sussex - L'annuncio ufficiale di Summers Place
  • ©Getty Images
    La casa d'aste Summers Place Auctions prevede di raggiungere un prezzo di vendita ancora superiore rispetto a quello con cui piazzò le ossa di un diplodocus (uno dei più grossi dinosauri mai esistiti). Se per quest'ultimo il prezzo finale fu di 483mila sterline, il dodo potrebbe valerne fino a 500mila (pari circa a 581mila euro) - L'asta del diplodocus di Summers Place Auctions
  • ©Getty Images
    Il dodo è un uccello la cui rarità è divenuta proverbiale. I primi ad avvistarlo furono i marinai olandesi intorno al 1600; scomparve dalle isole Mauritius, unici luoghi in cui viveva, circa 80 anni dopo la sua scoperta. Il dodo era incapace di volare ed era alto circa un metro, con un peso stimato fra i 10 e i 20 chili - La storia del dodo, Museo di storia naturale di Londra
  • ©Getty Images
    La gran parte dei ritrovamenti del dodo risalgono al XIX secolo e provengono dalla palude di Mare aux Songes. Il governo della Repubblica delle Mauritius (un tempo il piccolo arcipelago era sotto il dominio britannico) proibisce le esportazioni di ossa di dodo: ciò rende l'asta di nuovi scheletri altamente improbabile - La scheda sul dodo dell'università del Michigan
  • ©Getty Images
    Lo scheletro oggetto di quest'asta è il frutto del lavoro d'assemblaggio di un collezionista che ha comprato diverse ossa di dodo negli anni Settanta e Ottanta, anche se capì solo intorno agli anni Duemila che, con il materiale raccolto, avrebbe potuto comporre uno scheletro quasi completo - Il sito sulla storia del dodo
  • ©Getty Images
    La rarità del dodo è tale che, al mondo, esistono appena una dozzina di scheletri quasi completi e, fra questi, solo uno è composto di ossa di un unico esemplare. Anche il dodo in esposizione nel Museo di storia naturale di Londra è stato ricostruito da ossa di diversi animali - La pagina dedicata al Dodo dal governo delle Mauritius
  • ©Getty Images
    Data la particolarità dell'evento non sorprende che il curatore della casa d'aste Summer Place, Errol Fuller, si sia detto “sicuro di non essere il solo tra gli esperti di dodo a pensare che questa sia un'opportunità sorprendentemente rara” - L'annuncio ufficiale di Summers Place
  • ©Getty Images
    Nella brochure fornita da Summers Place Auctions viene ricordato come l'ultima asta per uno scheletro di dodo (meno completo) risalga al 1914: ai tempi il prezzo di vendita fu di 350 sterline. Attualizzando tale cifra, che allora era legata all'oro in quanto vigeva il Gold Standard, il prezzo equivarrebbe a 5 milioni di sterline odierne, secondo quanto riporta la casa d'aste britannica - La brochure di Summers Place Auctions