Scomparsa e ritrovata: la storia della bandiera simbolo di Ground Zero

L’11 settembre 2001 Thomas Franklin immortalò tre vigili del fuoco mentre issavano una 'Stars&Stripes' tra le macerie delle Twin Towers. Lo scatto, paragonato a quello di Iwo Jima, è diventato iconico. Ma la bandiera sparì misteriosamente per anni. Ora, recuperata, è stata appena esposta nel museo in vista del 15esimo anniversario degli attentati. FOTO

  • ©Getty Images
    La bandiera simbolo di Ground Zero, protagonista di uno degli scatti fotografici più famosi del nuovo millennio e perduta per 15 anni, è entrata nelle collezioni del museo dell'11 settembre per il 15esimo anniversario degli attentati (credits Thomas E. Franklin/The Record) - New York, apre il museo sull'11 settembre: le immagini
  • ©Getty Images
    La ‘Stars&Stripes’ originale è stata esposta nel museo dopo una misteriosa sparizione lunga quasi 15 anni - L'anniversario del 2015
  • ©ANSA
    Il vessillo venne issato dai soccorritori sulle macerie delle Twin Towers il giorno stesso degli attentati. L’immagine realizzata dal fotografo di un giornale del New Jersey, Thomas Franklin, diventò iconica in breve tempo per la somiglianza con un altro scatto famosissimo: quello dei soldati americani a Iwo Jima durante la seconda guerra mondiale - L'anniversario del 2015
  • Lo scatto di Franklin sulla copertina di Newsweek. Nella memoria collettiva mondiale quell'immagine di "Old Glory" divenne il simbolo della resilienza di New York dopo il peggiore attentato su suolo americano nella storia degli Stati Uniti - 11 settembre, le foto inedite di Bush e del suo staff durante l'attacco
  • ©Getty Images
    Una scultura a Brooklyn che omaggia “Flag Raising At Ground Zero” (questo il nome della foto di Franklin). Lo scatto fu finalista al Premio Pulitzer nel 2002 e scelta da "Life Magazine" come una delle 100 foto che hanno cambiato il mondo - 11 settembre 2001: quelle ultime telefonate
  • ©Getty Images
    Una replica in cera dello scatto è stato riprodotto al museo Madame Tussaud's. Ne sono stati fatti francobolli e la stampa dell’immagine ha consentito di raccogliere oltre 10 milioni di dollari per aiutare le famiglie delle vittime degli attentati. Una copia firmata dall’autore è stata venduta da Christie’s nel 2002 per 90mila dollari (destinati in beneficienza) – Usa: morta a 42 anni "Dust Lady", simbolo dell’11 settembre
  • ©ANSA
    Ma la bandiera protagonista dello scatto che fine ha fatto? I tre pompieri raccontarono di averla recuperata da uno yacht ancorato sul fiume Hudson. Tre giorni dopo essere stata issata a Ground Zero scomparve in modo misterioso - New York, la vista mozzafiato dalla Freedom Tower. LE FOTO
  • ©LaPresse
    Nei mesi seguenti in diverse manifestazioni pubbliche venne presentata una bandiera spacciandola per quella di Ground Zero. Fu così alla riapertura dello Yankee Stadium, ad esempio. Ma era evidente che si trattava di una replica più grande dell’originale (nella foto una bandiera “estratta dalle macerie” alla cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi invernali a Salt Lake City) – 11/9: sì da Senato Usa a legge per fare causa a Riad. Obama contrario
  • ©Getty Images
    La bandiera originale però, era scomparsa: forse rubata, forse smarrita nella confusione di quei primi giorni di soccorsi. Solo nel 2014 è riapparsa dopo che il giallo sulla sua sorte era andato in onda su History Channel – 11 settembre, le foto inedite di Bush e del suo staff durante l'attacco
  • ©Getty Images
    Dopo il programma rispose all’appello un ex marine di nome Brian che si presentò con una busta di plastica in una stazione dei vigili del fuoco a Everett nello stato di Washington. Nella busta c’era la bandiera. Brian ha raccontato di averla ricevuta da un dipendente federale che a sua volta l'avrebbe ottenuta dalla vedova di una vittima dell'11 settembre – New York, la vista mozzafiato dalla Freedom Tower. LE FOTO
  • ©Getty Images
    Impossibile verificare la veridicità della storia. Ma l’esemplare recuperato a Everett (e ora esposto nel museo di New York) sembra sia autentico: l'analisi della polizia scientifica ha verificato la presenza di un mix di particelle di cemento, fibra di vetro, plastica e frammenti fusi di metallo e amianto. La polvere di Ground Zero. Che per giorni, da quella mattina di 15 anni fa, era calata su Manhattan - New York, apre il museo sull'11 settembre: le immagini