Nepal, un anno fa il sisma. Commemorazioni e proteste. FOTO - VIDEO

Il 25 aprile 2015 il paese fu sconvolto dal terremoto che provocò oltre 9mila vittime. Oggi il 54% della popolazione sfollata vive ancora in alloggi temporanei coperti da teloni, sotto ponti o in edifici non sicuri. La ricostruzione è infatti bloccata a causa di una crisi istituzionale. VIDEO

  • Un anno fa, il 25 aprile 2015, il Nepal fu sconvolto da un terribile terremoto. In questi giorni si celebrano diverse cerimonie per ricordare le vittime ma non mancano le proteste contro i ritardi nella ricostruzione - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    A un anno dal sisma che il 25 aprile scorso ha colpito il Nepal uccidendo oltre 9mila persone, il 54% della popolazione sfollata vive ancora in ricoveri temporanei, spesso vicino alle case crollate - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    E malgrado i 4,1 miliardi di dollari per la ricostruzione stanziati dalla conferenza dei donatori a giugno, il governo nepalese non ha avviato la fase post emergenza perché bloccato da una crisi istituzionale e amministrativa scoppiata poco dopo il sisma - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    Inoltre i prezzi delle derrate alimentari essenziali (olio per cucinare, riso, lenticchie, zucchero e sale) sono cresciuti del 50-60% - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    E' la drammatica fotografia scattata da Agire, secondo cui oltre 280mila nepalesi sono stati soccorsi grazie agli 1,4 milioni di euro donati dagli italiani attraverso le sette ong riunite da Agire: ActionAid, Cesvi, Gvc, Intersos, Oxfam, Sos Villaggi dei Bambini e Terre des Hommes - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    Secondo Save the Children 600.000 famiglie sfollate vivono ancora in alloggi temporanei coperti da teloni, sotto ponti o in edifici non sicuri perché non hanno un alloggio permanente - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    Per Agire nonostante le percentuali siano positive se confrontate con il devastante terremoto di Haiti del 2010 (dove a un anno di distanza su tre milioni di persone colpite oltre un milione e mezzo viveva in tendopoli), in Nepal la ricostruzione non è ancora iniziata e finora sono state proprio le Ong locali e internazionali a dare il maggior contributo dopo il terremoto - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    Un momento delle proteste contro le autorità nepalesi - Il servizio di Sky TG24
  • ©Getty Images
    Un momento della cerimonia di commemorazione delle vittime - Il servizio di Sky TG24