Renzi e Marchionne a Chicago. L'Ad di Fca: "Lo voterei". FOTO

Il numero uno di Fiat Chrysler rilancia il suo attestato di fiducia nei confronti del premier in occasione del forum organizzato dall'Istituto per il commercio estero. Poi, a tavola anche con il sindaco Rahm Emanuel, il presidente del Consiglio intona 'Sweet Home Chicago'. GALLERY

  • "Se me lo chiedete, in Italia voterei per Renzi". L'asse tra il numero uno di Fiat Chrysler Sergio Marchionne e il presidente del Consiglio si rinnova a Chicago, dove i due sono le star del forum organizzato dall'Ice (Istituto per il commercio estero)
  • Marchionne ha ribadito la sua fiducia nel premier e nel cammino di riforme intrapreso dal suo governo. Riforme che l'Italia, un Paese "che deve liberarsi di un lungo fardello di inefficienze", aspettava da tempo
  • "Il premier ha parlato di stabilità - ha aggiunto Marchionne - e la stabilità politica del paese è importante, fondamentale. Oltre 60 presidenti del consiglio in 70 anni è inconcepibile"
  • Durante la cena Matteo Renzi si è improvvisato Blues Brother e ha intonato "Sweet Home Chicago" col sindaco della città Rahm Emanuel
  • Nella capitale del blues non poteva mancare un po' di musica
  • Renzi e il Premio Nobel Carlo Rubbia