Sky TG24 coi migranti al confine tra Macedonia e Grecia. Foto

 "I trafficanti offrono, per tremila euro, deviazioni via mare per l'Italia" dicono i profughi al nostro inviato. Foto di Fabrizio Stoppelli.  - TUTTI I VIDEO

  • Secondo il sindaco di Idomeni, villaggio di frontiera dalla parte greca del confine, quasi 7.000 migranti, tra cui molte famiglie con bambini, si trovano nel campo di accoglienza predisposto dalle autorità di Atene. Altri 3.000 sarebbero invece sparsi nel territorio circostante -
    Secondo il sindaco di Idomeni, villaggio di frontiera dalla parte greca del confine, quasi 7.000 migranti, tra cui molte famiglie con bambini, si trovano nel campo di accoglienza predisposto dalle autorità di Atene. Altri 3.000 sarebbero invece sparsi nel territorio circostante - "I trafficanti offrono, per tremila euro, deviazioni via mare per l'Italia" dicono i profughi all'inviato di Sky TG24
  • Intanto, le condizioni umanitarie si aggravano. Mancano cibo e acqua. Molti hanno bisogno di assistenza sanitaria –
    Intanto, le condizioni umanitarie si aggravano. Mancano cibo e acqua. Molti hanno bisogno di assistenza sanitaria – Monito della Ue: la Macedonia rispetti le regole
  • E dalla Nato arriva forte un allarme. Nel flusso quotidiano di rifugiati verso l'Europa ci sono terroristi, criminali e foreign fighters, mette in guardia il generale Philip Breedlove, comandante dell'Alleanza atlantica in Europa -
    E dalla Nato arriva forte un allarme. Nel flusso quotidiano di rifugiati verso l'Europa ci sono terroristi, criminali e foreign fighters, mette in guardia il generale Philip Breedlove, comandante dell'Alleanza atlantica in Europa - Viaggio dei profughi siriani al confine con la Macedonia
  • L'Isis "si sta diffondendo come un cancro" in questo mix, "sfruttando il vantaggio di vie di minor resistenza, minacciando l'Europa e noi stessi". "La Russia e Assad - afferma - stanno usando la migrazione come un'arma per schiacciare le strutture di supporto europee e distruggere la risolutezza" dell'Unione -
    L'Isis "si sta diffondendo come un cancro" in questo mix, "sfruttando il vantaggio di vie di minor resistenza, minacciando l'Europa e noi stessi". "La Russia e Assad - afferma - stanno usando la migrazione come un'arma per schiacciare le strutture di supporto europee e distruggere la risolutezza" dell'Unione - Il video degli scontri nel campo profughi
  • Il numero dei migranti sbarcati in Europa nei primi due mesi dell'anno è aumentato di 30 volte rispetto allo stesso periodo del 2015, spiega il direttore di Frontex, Fabrice Leggeri -
    Il numero dei migranti sbarcati in Europa nei primi due mesi dell'anno è aumentato di 30 volte rispetto allo stesso periodo del 2015, spiega il direttore di Frontex, Fabrice Leggeri - Migranti sfondano la barriera al confine tra Grecia e Macedonia. FOTO
  • In tutto sono 131.724 quelli arrivati attraverso il Mediterraneo e  secondo i dati dell'Unhcr, oltre il 90% di loro - 122.637 - sono sbarcati nella penisola ellenica -
    In tutto sono 131.724 quelli arrivati attraverso il Mediterraneo e secondo i dati dell'Unhcr, oltre il 90% di loro - 122.637 - sono sbarcati nella penisola ellenica - Speciale migranti
  • "I trafficanti offrono, per tremila euro, deviazioni via mare per l'Italia" dicono i profughi al nostro inviato. Foto di Fabrizio Stoppelli -
    "I trafficanti offrono, per tremila euro, deviazioni via mare per l'Italia" dicono i profughi al nostro inviato. Foto di Fabrizio Stoppelli - Foto
  • 2 marzo - La Macedonia ha riaperto brevemente la sua frontiera con la Grecia nella notte tra l’1 e il 2 marzo e lasciato passare sul suo territorio circa 170 rifugiati -
    2 marzo - La Macedonia ha riaperto brevemente la sua frontiera con la Grecia nella notte tra l’1 e il 2 marzo e lasciato passare sul suo territorio circa 170 rifugiati - Viaggio dei profughi siriani al confine con la Macedonia
  • Si tratta del primo gruppo di migranti, soprattutto siriani e iracheni, autorizzati a superare la frontiera da 29 febbraio, quando il passaggio è stato chiuso in seguito ad alcuni scontri tra migranti e polizia macedone -
    Si tratta del primo gruppo di migranti, soprattutto siriani e iracheni, autorizzati a superare la frontiera da 29 febbraio, quando il passaggio è stato chiuso in seguito ad alcuni scontri tra migranti e polizia macedone - Confine Grecia-Macedonia, campo profughi con 10mila persone
  • La Macedonia, dopo i violenti scontri fra migranti e polizia, ha rafforzato la sicurezza alla frontiera meridionale con la Grecia inviando un ulteriore contingente di 700 uomini, un battaglione di fanteria e un reparto di polizia attrezzato con veicoli blindati -
    La Macedonia, dopo i violenti scontri fra migranti e polizia, ha rafforzato la sicurezza alla frontiera meridionale con la Grecia inviando un ulteriore contingente di 700 uomini, un battaglione di fanteria e un reparto di polizia attrezzato con veicoli blindati - Calais, terza giornata di sgombero nella tendopoli
  •  Il dramma alla frontiera tra Grecia e Macedonia richiama alla mente quanto avvenuto lo scorso settembre al confine fra Serbia e Ungheria. Anche allora - ma era ancora estate, e dormire all'aperto era meno gravoso - centinaia di migranti esasperati dall'attesa davanti al muro ungherese si scontrarono con la polizia magiara forzando la barriera al punto di confine di Horgos, e anche in quel caso gli agenti ungheresi fecero largo uso di lacrimogeni e cannoni ad acqua -
    Il dramma alla frontiera tra Grecia e Macedonia richiama alla mente quanto avvenuto lo scorso settembre al confine fra Serbia e Ungheria. Anche allora - ma era ancora estate, e dormire all'aperto era meno gravoso - centinaia di migranti esasperati dall'attesa davanti al muro ungherese si scontrarono con la polizia magiara forzando la barriera al punto di confine di Horgos, e anche in quel caso gli agenti ungheresi fecero largo uso di lacrimogeni e cannoni ad acqua - http://video.sky.it/news/mondo/idomeni_migrante_3mila_euro_per_andare_in_italia/v273662.vid
  • A trasformare il confine greco-macedone in un gigantesco campo di attesa di migranti e profughi mediorientali e' stata inizialmente la decisione dell'Austria di contingentare gli ingressi, riducendo sensibilmente il loro numero. Una decisione che ha determinato reazioni a catena di analoga portata in tutti i Paesi della rotta balcanica - Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia, e il conseguente effetto imbuto in Grecia. Cosi' ora quotidianamente vengono autorizzati in ciascun Paese non piu' di 580 ingressi. E la Macedonia, Paese senza grossi mezzi sottoposto alla pressione piu' forte e diretta della massa di migranti che preme alle sue porte, regola il flusso ora chiudendo ora aprendo la frontiera a seconda della situazione sul terreno -
    A trasformare il confine greco-macedone in un gigantesco campo di attesa di migranti e profughi mediorientali e' stata inizialmente la decisione dell'Austria di contingentare gli ingressi, riducendo sensibilmente il loro numero. Una decisione che ha determinato reazioni a catena di analoga portata in tutti i Paesi della rotta balcanica - Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia, e il conseguente effetto imbuto in Grecia. Cosi' ora quotidianamente vengono autorizzati in ciascun Paese non piu' di 580 ingressi. E la Macedonia, Paese senza grossi mezzi sottoposto alla pressione piu' forte e diretta della massa di migranti che preme alle sue porte, regola il flusso ora chiudendo ora aprendo la frontiera a seconda della situazione sul terreno - Migranti, tutte le foto