Campo profughi con 10mila persone al confine tra Grecia e Macedonia

L'Europa avverte la Macedonia: rispetti le leggi europee. Nel campo profughi di Idomeni, al confine con la Grecia, restano circa 10mila migranti: IL RACCONTO DELL'INVIATO DI SKY TG24. intanto, prosegue lo sgombero a Calais

  • L'Europa avverte la Macedonia: rispetti le leggi europee. Nel campo profughi di Idomeni, al confine con la Grecia, restano circa 10mila migranti -
    ©Getty Images
    L'Europa avverte la Macedonia: rispetti le leggi europee. Nel campo profughi di Idomeni, al confine con la Grecia, restano circa 10mila migranti - Viaggio dei profughi siriani al confine con la Macedonia
  • Le scene che abbiamo visto alla frontiera tra Grecia e Macedonia "ci preoccupano molto" e "dimostrano che la sola soluzione è quella europea", così il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas che ricorda la Necessità di agire "in conformità alla legge internazionale" -
    ©Getty Images
    Le scene che abbiamo visto alla frontiera tra Grecia e Macedonia "ci preoccupano molto" e "dimostrano che la sola soluzione è quella europea", così il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas che ricorda la Necessità di agire "in conformità alla legge internazionale" - Le immagini degli scontri del 29 febbraio
  • La Commissione europea propone intanto un Regolamento per misure di sostegno finanziario d'emergenza "per operazioni di soccorso umanitario" in Ue. E in una Comunicazione d'accompagnamento stima la necessità di stanziare 700 mln di euro in tre anni (300mln nel 2016; 200mln nel 2017; 200mln nel 2018) per "affrontare i crescenti bisogni umanitari in Ue di fronte alla crisi di profughi e migranti" -
    ©Getty Images
    La Commissione europea propone intanto un Regolamento per misure di sostegno finanziario d'emergenza "per operazioni di soccorso umanitario" in Ue. E in una Comunicazione d'accompagnamento stima la necessità di stanziare 700 mln di euro in tre anni (300mln nel 2016; 200mln nel 2017; 200mln nel 2018) per "affrontare i crescenti bisogni umanitari in Ue di fronte alla crisi di profughi e migranti" - Gli aggiornamenti
  • Resta esplosiva e estremamente critica la situazione al confine fra Macedonia e Grecia, dove quasi 10mila migranti e profughi giunti dal Medioriente sono sempre in attesa di poter passare la frontiera e proseguire il loro viaggio lungo la rotta balcanica, obiettivo per tutti Germania e altri Paesi prosperi del nord Europa -
    ©Getty Images
    Resta esplosiva e estremamente critica la situazione al confine fra Macedonia e Grecia, dove quasi 10mila migranti e profughi giunti dal Medioriente sono sempre in attesa di poter passare la frontiera e proseguire il loro viaggio lungo la rotta balcanica, obiettivo per tutti Germania e altri Paesi prosperi del nord Europa - Video
  • E' arrivato l'esercito nel campo di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia -
    ©ANSA
    E' arrivato l'esercito nel campo di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia - Gli aggiornamenti dal nostro inviato
  • Il giorno dopo gli scontri i militari sono arrivati per presidiare il confine tra Grecia e Macedonia -
    ©ANSA
    Il giorno dopo gli scontri i militari sono arrivati per presidiare il confine tra Grecia e Macedonia - Migranti, l’inviato di SkyTG24 al confine macedone. Gli scontri: video
  • Sono circa 10mila, ma forse anche di più, i profughi fermi nel campo di Idomeni -
    ©ANSA
    Sono circa 10mila, ma forse anche di più, i profughi fermi nel campo di Idomeni - Gli aggiornamenti dal nostro inviato
  • Esercito in campo -
    ©ANSA
    Esercito in campo - Migranti, l’inviato di SkyTG24 al confine macedone. Gli scontri: video
  • Una recinzione al confine macedone -
    ©ANSA
    Una recinzione al confine macedone - Gli aggiornamenti dal nostro inviato
  • A Calais, in Francia, sono invece riprese le azioni di sgombero della "Jungle" dopo gli scontri di lunedì - e oper
    ©Getty Images
    A Calais, in Francia, sono invece riprese le azioni di sgombero della "Jungle" dopo gli scontri di lunedì - e oper Tensione a Calais: il servizio di Sky TG24
  • Le autorità cercano di spostare i migranti in container di spedizione situati in un'altra zona della Giungla, ma molti si rifiutano, temendo che in questo modo siano costretti a chiedere asilo in Francia ed a dover rinunciare così al loro sogno di stabilirsi nel Regno Unito -
    ©Getty Images
    Le autorità cercano di spostare i migranti in container di spedizione situati in un'altra zona della Giungla, ma molti si rifiutano, temendo che in questo modo siano costretti a chiedere asilo in Francia ed a dover rinunciare così al loro sogno di stabilirsi nel Regno Unito - Tensione a Calais: il servizio di Sky TG24