Il migrante con il bambino vince il World Press Photo. Le immagini

L’australiano Warren Richardson si è aggiudicato il prestigioso premio fotografico con una immagine in bianco e nero, realizzata al confine serbo-ungherese, in cui si vede un uomo che fa passare il proprio figlio neonato attraverso un filo spinato. Titolo: "Speranza per una nuova vita". Tra i premiati anche gli italiani Francesco Zizola e Dario Mitidieri. FOTO E VIDEO

  • La fotografia dell’anno per il World Press Photo è stata realizzata dall’australiano Warren Richardson. Uno scatto in bianco e nero, al confine serbo-ungherese tra Horgos e Roszke, in cui un uomo fa passare il corpo di un bambino sotto un filo spinato (© Warren Richardson, Australia, 2015, Hope for a New Life) -
    La fotografia dell’anno per il World Press Photo è stata realizzata dall’australiano Warren Richardson. Uno scatto in bianco e nero, al confine serbo-ungherese tra Horgos e Roszke, in cui un uomo fa passare il corpo di un bambino sotto un filo spinato (© Warren Richardson, Australia, 2015, Hope for a New Life) - Il sito del WPP con tutti gli scatti premiati
  • Warren Richardson è un freelance. Il suo scatto ha vinto nella categoria Spot News della 59esima edizione del prestigioso premio fotografico ed è stato scelto come foto dell’anno. L’istantanea, intitolata “Speranza di una nuova vita”, è stata scattata la notte del 28 agosto 2015, mentre i profughi tentavano di entrare in Ungheria. "Erano circa le tre del mattino e non potei utilizzare il flash perché la polizia poteva vedere quella gente. Scattai al chiarore della luna” -
    ©ANSA
    Warren Richardson è un freelance. Il suo scatto ha vinto nella categoria Spot News della 59esima edizione del prestigioso premio fotografico ed è stato scelto come foto dell’anno. L’istantanea, intitolata “Speranza di una nuova vita”, è stata scattata la notte del 28 agosto 2015, mentre i profughi tentavano di entrare in Ungheria. "Erano circa le tre del mattino e non potei utilizzare il flash perché la polizia poteva vedere quella gente. Scattai al chiarore della luna” - Le foto vincitrici dell'edizione 2015
  • Tra i premiati anche l’italiano Francesco Zizola, secondo classificato nella categoria Stories - Contemporary Issues grazie a un lavoro realizzato sulle navi di Msf impegnate nei soccorsi ai profughi nel Mar Mediterraneo (© Francesco Zizola, Italy, 2015, Noor, In the Same Boat) -
    Tra i premiati anche l’italiano Francesco Zizola, secondo classificato nella categoria Stories - Contemporary Issues grazie a un lavoro realizzato sulle navi di Msf impegnate nei soccorsi ai profughi nel Mar Mediterraneo (© Francesco Zizola, Italy, 2015, Noor, In the Same Boat) - I vincitori dell'edizione 2014
  • Altro italiano premiato è Dario Mitidieri, terzo classificato nella categoria People. Il suo scatto, realizzato a dicembre 2015, è il ritratto di una famiglia di rifugiati siriani nel campo profughi di Bekaa Valley, in Libano (© Dario Mitidieri, Italy, 2015, Lost Family Portraits) -
    Altro italiano premiato è Dario Mitidieri, terzo classificato nella categoria People. Il suo scatto, realizzato a dicembre 2015, è il ritratto di una famiglia di rifugiati siriani nel campo profughi di Bekaa Valley, in Libano (© Dario Mitidieri, Italy, 2015, Lost Family Portraits) - Gli scatti premiati nell'edizione 2013
  • Il tema dei migranti è il più premiato in questa edizione. Sergey Ponomarev ha vinto il primo premio nella categoria General News - Stories grazie al racconto fotografico degli sbarchi di profughi nell’isola greca di Lesbo (© Sergey Ponomarev, Russia, 2015, for The New York Times - Reporting Europe's Refugee Crisis) -
    Il tema dei migranti è il più premiato in questa edizione. Sergey Ponomarev ha vinto il primo premio nella categoria General News - Stories grazie al racconto fotografico degli sbarchi di profughi nell’isola greca di Lesbo (© Sergey Ponomarev, Russia, 2015, for The New York Times - Reporting Europe's Refugee Crisis) - Le foto vincitrici dell'edizione 2015
  • Nella stessa categoria, ma nella sezione dei singoli scatti, ha vinto Mauricio Lima con questa foto realizzata ad Hasaka, in Siria. Un dottore davanti a un poster di Ocalan con un paziente sedicenne appartenente all’Isis, quindi il un nemico sul campo dei curdi (© Mauricio Lima, Brazil, 2015 for The New York Times, IS Fighter Treated at Kurdish Hospital) -
    Nella stessa categoria, ma nella sezione dei singoli scatti, ha vinto Mauricio Lima con questa foto realizzata ad Hasaka, in Siria. Un dottore davanti a un poster di Ocalan con un paziente sedicenne appartenente all’Isis, quindi il un nemico sul campo dei curdi (© Mauricio Lima, Brazil, 2015 for The New York Times, IS Fighter Treated at Kurdish Hospital) - I vincitori dell'edizione 2014
  • Il fotografo turco Bulent Kilic si è aggiudicato il terzo posto nella categoria Spot News - Stories per la copertura della rotta migratoria al confine turco realizzata a giugno per la AFP (© Bulent Kilic - Broken Border, Agence France-Presse, 13-15 June, Sanliurfa, Turkey) -
    Il fotografo turco Bulent Kilic si è aggiudicato il terzo posto nella categoria Spot News - Stories per la copertura della rotta migratoria al confine turco realizzata a giugno per la AFP (© Bulent Kilic - Broken Border, Agence France-Presse, 13-15 June, Sanliurfa, Turkey) - Il sito del WPP con tutti gli scatti premiati
  • Adb Doumany è il secondo classificato nella categoria General News - stories. Ha ritratto le conseguenze dei raid lealisti contro la città siriana di Douma, in particolare mostrando i bambini feriti (© Abd Doumany - Douma’s Children, Agence France-Presse, Syria) -
    Adb Doumany è il secondo classificato nella categoria General News - stories. Ha ritratto le conseguenze dei raid lealisti contro la città siriana di Douma, in particolare mostrando i bambini feriti (© Abd Doumany - Douma’s Children, Agence France-Presse, Syria) - Le foto vincitrici dell'edizione 2015
  • Il canadese Kevin Frayer ha vinto il primo premio nella categoria Daily Life con uno scatto realizzato in Cina che testimonia l’inquinamento vicino agli impianti di carbone a Shanxi (© Kevin Frayer, Canada, 2015, Getty Images, China's Coal Addiction) -
    Il canadese Kevin Frayer ha vinto il primo premio nella categoria Daily Life con uno scatto realizzato in Cina che testimonia l’inquinamento vicino agli impianti di carbone a Shanxi (© Kevin Frayer, Canada, 2015, Getty Images, China's Coal Addiction) - Il sito del WPP con tutti gli scatti premiati
  • La copertura degli attimi seguenti al terremoto in Nepal è valso all’australiano Daniel Berehulak il terzo posto nella categoria General News - Stories (© Daniel Berehulak - An Earthquake's Aftermath, for The New York Times , Nepal, 2015) -
    La copertura degli attimi seguenti al terremoto in Nepal è valso all’australiano Daniel Berehulak il terzo posto nella categoria General News - Stories (© Daniel Berehulak - An Earthquake's Aftermath, for The New York Times , Nepal, 2015) - I vincitori dell'edizione 2014
  • Matic Zorman è il primo classificato nella categoria People riservata ai singoli scatti. La sua foto, realizzato a Presevo, in Serbia, mostra il volto di un piccolo rifugiato coperto dalla plastica di un impermeabile (© Matic Zorman, Slovenia, 2015, Waiting to Register) -
    Matic Zorman è il primo classificato nella categoria People riservata ai singoli scatti. La sua foto, realizzato a Presevo, in Serbia, mostra il volto di un piccolo rifugiato coperto dalla plastica di un impermeabile (© Matic Zorman, Slovenia, 2015, Waiting to Register) - Gli scatti premiati nell'edizione 2013
  • Il fotografo sloveno Matjaz Krivic ha vinto il secondo premio nella categoria People con questo scatto che ritrae un minatore in Burkina Faso (© Matjaz Krivic - Digging the Future) -
    Il fotografo sloveno Matjaz Krivic ha vinto il secondo premio nella categoria People con questo scatto che ritrae un minatore in Burkina Faso (© Matjaz Krivic - Digging the Future) - Il sito del WPP con tutti gli scatti premiati
  • Il primo premio nella categoria Long-Term Projects è andato a Mary F.Calvert per il suo racconto delle violenze sessuali tra i militari statunitensi. Il progetto è durato due anni di lavoro per la fotoreporter (© Mary F. Calvert - Sexual Assault in America’s Military) -
    Il primo premio nella categoria Long-Term Projects è andato a Mary F.Calvert per il suo racconto delle violenze sessuali tra i militari statunitensi. Il progetto è durato due anni di lavoro per la fotoreporter (© Mary F. Calvert - Sexual Assault in America’s Military) - I vincitori dell'edizione 2014
  • Il secondo posto nella categoria dei progetti a lungo termine è la toccante storia A Life in Death, realizzata da nancy Borowick che ha fotografato i genitori Howie e Laurel, entrambi in cura per un cancro in fase avanzata. Il progetto è proseguito fino alla loro morte (© Nancy Borowick - A Life in Death) -
    Il secondo posto nella categoria dei progetti a lungo termine è la toccante storia A Life in Death, realizzata da nancy Borowick che ha fotografato i genitori Howie e Laurel, entrambi in cura per un cancro in fase avanzata. Il progetto è proseguito fino alla loro morte (© Nancy Borowick - A Life in Death) - Le foto vincitrici dell'edizione 2015
  • Terzo posto nella categoria Contemporary Issues per questo scatto di John J.Kim realizzato a Chicago durante una marcia contro le violenze della polizia in seguito alla morte di Laquan McDonald ucciso dalle forze dell’ordine della città dell’Illinois (© John J. Kim, USA, 2015, Chicago Tribune, March Against Police Violence) -
    Terzo posto nella categoria Contemporary Issues per questo scatto di John J.Kim realizzato a Chicago durante una marcia contro le violenze della polizia in seguito alla morte di Laquan McDonald ucciso dalle forze dell’ordine della città dell’Illinois (© John J. Kim, USA, 2015, Chicago Tribune, March Against Police Violence) - Gli scatti premiati nell'edizione 2013
  • La storia di Emily e Kate è valsa a Sara Naomi Lewkowicz il terzo posto nelle Stories della categoria Contemporary Issues. Le due ragazze, una coppia omosessuale del New Jersey, sono rimaste incinta a poche settimane l’una dall’altra grazie all’inseminazione artificiale in vitro. I bambini della coppia, Eddie e Reid, sono nati a 4 giorni di distanza (© Sara Naomi Lewkowicz - Emily and Kate and Eddie and Reid) -
    La storia di Emily e Kate è valsa a Sara Naomi Lewkowicz il terzo posto nelle Stories della categoria Contemporary Issues. Le due ragazze, una coppia omosessuale del New Jersey, sono rimaste incinta a poche settimane l’una dall’altra grazie all’inseminazione artificiale in vitro. I bambini della coppia, Eddie e Reid, sono nati a 4 giorni di distanza (© Sara Naomi Lewkowicz - Emily and Kate and Eddie and Reid) - I vincitori dell'edizione 2014
  • Il sudafricano Brent Stirton ha guadagnato il secondo posto nella categoria Nature - Stories, grazie al suo lavoro sui traffici illegali di avorio in Ciad (© Brent Stirton, South Africa, 2015, Getty Images for National Geographic) -
    Il sudafricano Brent Stirton ha guadagnato il secondo posto nella categoria Nature - Stories, grazie al suo lavoro sui traffici illegali di avorio in Ciad (© Brent Stirton, South Africa, 2015, Getty Images for National Geographic) - Gli scatti premiati nell'edizione 2013
  • Il messicano Sergio Tapiro ha vinto il terzo premio nella categoria Nature riservata ai singoli scatti. Questo la foto premiata, con l’eruzione del vulcano Colima (© Sergio Tapiro, Mexico, 2015, The Power of Nature) -
    Il messicano Sergio Tapiro ha vinto il terzo premio nella categoria Nature riservata ai singoli scatti. Questo la foto premiata, con l’eruzione del vulcano Colima (© Sergio Tapiro, Mexico, 2015, The Power of Nature) - Il sito del WPP con tutti gli scatti premiati
  • Nella categoria Sports ha vinto questo scatto di Christian Walgram immortalato durante una gara di sci a Beaver Creek, in Colorado (© Christian Walgram, Austria, 2015, GEPA pictures, FIS World Championships) -
    Nella categoria Sports ha vinto questo scatto di Christian Walgram immortalato durante una gara di sci a Beaver Creek, in Colorado (© Christian Walgram, Austria, 2015, GEPA pictures, FIS World Championships) - Le foto vincitrici dell'edizione 2015
  • La statunitense Tara Todras-Whitehill ha invece ottenuto il terzo posto nella categoria Sports - Stories grazie al suo servizio per il New York Times in cui ha raccontato la quotidianità dei sopravvissuti al virus ebola in Sierra Leone dove è stata addirittura fondata una squadra di calcio da un ragazzo che ha perso 38 membri della sua famiglia durante l’epidemia (© Tara Todras-Whitehill, Vignette Interactive - Ebola Survivors Football Club for The New York Times) -
    La statunitense Tara Todras-Whitehill ha invece ottenuto il terzo posto nella categoria Sports - Stories grazie al suo servizio per il New York Times in cui ha raccontato la quotidianità dei sopravvissuti al virus ebola in Sierra Leone dove è stata addirittura fondata una squadra di calcio da un ragazzo che ha perso 38 membri della sua famiglia durante l’epidemia (© Tara Todras-Whitehill, Vignette Interactive - Ebola Survivors Football Club for The New York Times) - Le foto vincitrici dell'edizione 2015