Vertice clima Parigi, cortei vietati: “marcia” simbolica delle scarpe

Privati della possibilità di poter manifestare contro il surriscaldamento climatico - per ragioni di sicurezza in seguito agli attentati del 13 novembre - gli ambientalisti hanno deciso di ricoprire una delle piazze più iconiche della capitale francese, place de la Republique, di tacchi, ciabatte, pantofole, stivali, ‘running’. Anche Papa Francesco ha inviato un paio di scarpe (FOTO -  VIDEO). Quello stesso luogo, però, poche ore dopo si è trasformato in centro di scontri tra manifestanti e polizia

  • ©Getty Images
    29 novembre 2015 - Parigi città blindata per la Conferenza Onu sul clima, la cosiddetta Cop21 - Guarda le immagini da Parigi
  • ©Getty Images
    Per ragioni di sicurezza, alla luce degli attentati del 13 novembre, le autorità hanno vietato manifestazioni in piazza - Hollande: non cediamo alla paura
  • ©Getty Images
    Ma la città non si arrende e organizza forme alternative per manifestare affinché i governi adottino misure per intervenire, ad esempio, sulla riduzione dei gas serra - Eagles of Death Metal: “Torneremo a suonare al Bataclan”
  • ©Getty Images
    Ed ecco che, privati della possibilità di poter manifestare a Parigi contro il surriscaldamento climatico, gli ambientalisti hanno deciso di ricoprire una delle piazze più iconiche della capitale francese, place de la Republique, di scarpe. Oltre alla “marcia” delle scarpe, tra 5 e 10mila persone si sono prese per mano in una catena lungo il percorso virtuale della manifestazione che è stata annullata, da place de la Republique sino a Nation. Con una sola interruzione: davanti al Bataclan, in memoria delle vittime cadute sotto i colpi della follia terroristica dell'Isis – Saviano a Sky TG24: "Colpire canali di finanziamento Isis"
  • ©Getty Images
    "Marcio per il clima, ma non è per me. E' in nome delle lobby del petrolio che non osano mostrarsi" - recita questo messaggio - Parigi sotto attacco, tutte le foto
  • ©Getty Images
    Pantofole di bimbi, stivali riempiti di fiori, scarpe da ginnastica; ma anche le 'running' del segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, gli stivali di Marion Cotillard i tacchi a spillo di Vivienne Westwood - Le immagini da Parigi
  • ©Getty Images
    Sono le scarpe di chi avrebbe voluto marciare per spronare ai leader mondiale a fare qualcosa per il pianeta, nel summit sul clima ospitato a Parigi, ma che hanno visto le proprie speranze frustrate per i timori sulla sicurezza dopo gli attentati del 13 novembre - Je suis Paris, la solidarietà dei campioni dello sport: IL VIDEO
  • A proporre l'iniziativa di riempire place de la Republique di scarpe è stata l'associazione Avaaz, che sui social network invita a "prendere un paio di scarpe, scriverci su il proprio nome, disegnarci e inserire un messaggio di speranza per il futuro" - Pierro, Fanny, Manu: su Twitter storie e volti delle vittime di Parigi
  • ©Getty Images
    "Persino papa Francesco ha inviato un paio di scarpe", ha annunciato un membro dell'associazione Avaaz - "Non avrete il mio odio": il post dell'uomo che ha perso la moglie
  • ©Getty Images
    "Non potremo manifestare in carne e ossa, ma questa azione altamente simbolica sarà in grado di trasmettere il messaggio che siamo uniti per difendere tutto ciò che amiamo. E' il nostro modo di dire che la paura e il terrore non potranno mai ridurre a silenzio il nostro sogno collettivo per un futuro pulito al cento per cento, unito al centro per cento", ha spiegato l'organizzazione - In un video la fuga dal Bataclan