Saint-Denis: ucciso Abdelhamid Abaaoud, mente delle stragi di Parigi

Gli esami del dna hanno dato conferma ufficiale: nel blitz al covo dei terroristi di mercoledì, le forze speciali francesi hanno colpito a morte il 28enne considerato l'ideatore degli attentati che hanno sconvolto la capitale. Cittadino belga, aveva combattuto in Siria e pianificato diversi altri attacchi in Europa. FOTO

  • ©ANSA
    Abdelhamid Abaaoud, la mente delle stragi di Parigi, è stato formalmente identificato tra i terroristi uccisi nel raid di mercoledì a Saint-Denis. E' stato identificato grazie agli esami del dna - Parigi, la polizia scientifica nel palazzo del blitz a Saint-Denis
  • ©ANSA
    Il corpo di Abaaoud è stato rinvenuto "crivellato di colpi" tra le macerie del covo assaltato dalle teste di cuoio francesi. Nel conflitto a fuoco, durato quasi 7 ore, è morta anche Hasna Aitboulahcen, cugina di Abaaoud, che si è fatta esplodere - Parigi, blitz a Saint-Denis: 2 terroristi morti e 8 arresti. LE FOTO
  • ©ANSA
    Abdelhamid Abaaoud, marocchino di nascita, belga di passaporto, aveva 28 anni ed era ritenuto la 'mente' degli attentati che venerdì sera hanno insanguinato Parigi. Cresciuto nel quartiere Molenbeek di Bruxelles, era conosciuto anche con gli alias Abu Omar al-Baljiki, Abu Omar Al Belgiki, Abd Al-Hamid Abaaoud e Abou Omar Soussi - Parigi, blitz delle teste di cuoio: arrestati otto jihadisti
  • ©ANSA
    Il suo nome ricorre nei fascicoli di molte delle inchieste per gli attentati degli ultimi anni in Belgio e Francia. Emerge nell'attacco al museo ebraico di Bruxelles, in un fallito attentato contro una chiesa di Villejuif, nell'attacco sventato al treno Thalys Amsterdam-Parigi - Raffiche di colpi ed esplosioni: il video del blitz a St. Denis
  • ©ANSA
    L'anno scorso Abaaoud aveva convinto il fratello di soli 13 anni a seguirlo in Siria, facendolo diventare uno dei più giovani jihadisti al mondo, e qualche tempo dopo era apparso in un video postato su Youtube, alla guida di un pick up, mentre trascina alcuni corpi mutilati di 'infedeli' verso una fossa comune - Orrore a Parigi, serie di attacchi terroristici: centinaia di vittime
  • ©ANSA
    Il terrorista aveva fatto perdere le sue tracce in Grecia, nel gennaio 2015, dopo lo smantellamento della cellula belga di Verviers di cui era a capo. Ora il suo corpo è stato identificato come uno delle vittime del blitz delle teste di cuoio francese a Saint-Denis (nella foto i rilievi delle forze dell'ordine) - Pierro, Fanny, Manu: su Twitter storie e volti delle vittime di Parigi
  • ©ANSA
    In un'intervista pubblicata su Dabiq (l'organo di propaganda del Califfato) si faceva vanto di aver beffato la polizia belga, che dopo averlo fermato per un controllo, non riconoscendolo, lo aveva lasciato andare. Giovedì 19 novembre i rilievi della scientifica a Saint-Denis (nella foto) hanno permesso di identificare il suo cadavere - Parigi, la polizia scientifica nel palazzo del blitz a Saint-Denis