Gerusalemme, Israele chiude i quartieri arabi. FOTO

Dopo i continui attacchi Netanyahu schiera l'esercito. Tra le misure anche la possibilità di imporre il coprifuoco. Intanto, la polizia riferisce di aver sventato un attentato palestinese alla Porta di Damasco: l'assalitore sarebbe morto E il governo ha deciso di non consegnare alle famiglie palestinesi i corpi dei "terroristi" per evitare che i funerali si trasformino in manifestazioni che alimentano odio e violenze

  • ©Getty Images
    Dopo l'ondata di attentati palestinesi di questi giorni, la polizia israeliana sta allestendo in queste ore i primi posti di controllo all'ingresso dei quartieri arabi di Gerusalemme est - Gerusalemme, attacchi ad autobus e passanti
  • ©Getty Images
    Secondo i media, tra i primi quelli a Jabel Mukaber, il rione da cui ieri sono arrivati almeno 3 degli attentatori palestinesi autori degli attacchi che hanno ucciso 3 israeliani - Gerusalemme, attacchi ad autobus e passanti
  • ©Getty Images
    "Il governo - si legge in una nota giunta al termine di una riunione sulla sicurezza - ha deciso diverse misure per combattere il terrorismo, in particolare autorizzando la polizia a sigillare o imporre un coprifuoco in diverse parti di Gerusalemme in caso di incidenti o istigazioni alla violenza" - Gerusalemme: morti e feriti. Netanyahu convoca il gabinetto di sicurezza
  • ©Getty Images
    "Ai terroristi saranno revocati i diritti di residenza permanente e le proprietà dei terroristi che compiono attacchi verranno confiscate" ha annunciato l'ufficio del premier Netanyahu
  • ©Getty Images
    Unità militari saranno in rinforzo alla polizia in alcune zone e centinaia di guardie di sicurezza saranno messe in campo per proteggere il trasporto pubblico, ha spiegato inoltre l'ufficio del premier israeliano, che aveva annunciato "ulteriori misure aggressive" contro gli attacchi - Gerusalemme: morti e feriti. Netanyahu convoca il gabinetto di sicurezza
  • ©Getty Images
    Il governo ha anche deciso di non consegnare i cadaveri degli attentatori alle rispettive famiglie per evitare che i funerali si trasformino in manifestazioni che alimentano odio e violenze
  • ©Getty Images
    Tra le misure adottate dal governo di Benjamin Netanyahu vi sono inoltre l'istituzione di posti di blocco nelle zone palestinesi di Gerusalemme est e la possibilità per le forze di sicurezza di imporre il coprifuoco nelle zone più a rischio della città - Gerusalemme, attacchi ad autobus e passanti