Papa Francesco: "Una Chiesa con le porte chiuse tradisce se stessa"

Il Pontefice apre il Sinodo sulla Famiglia con 270 vescovi: "L'uomo che sbaglia deve essere sempre compreso e amato", e per questo occorre "cercarlo, accoglierlo, accompagnarlo". LE FOTOI VIDEOLO SPECIALE

  • ©Getty Images
    "Una Chiesa con le porte chiuse tradisce se stessa e la sua missione, e invece di essere un ponte diventa una barriera". A dirlo è Papa Francesco nell'omelia della messa di apertura del Sinodo sulla Famiglia, da lui celebrata in San Pietro con 270 vescovi – Tutte le foto del pontificato
  • ©Getty Images
    Ai vescovi Francesco ha ricordato che "solo alla luce della follia della gratuità dell'amore pasquale di Gesù apparirà comprensibile la follia della gratuità di un amore coniugale unico e 'usque ad mortem'" - Tutte le foto del pontificato
  • ©Getty Images
    "L'uomo che sbaglia – ha detto inoltre Francesco - deve essere sempre compreso e amato", e "la Chiesa deve cercarlo, accoglierlo, accompagnarlo". Tutte le foto del pontificato
  • ©Getty Images
    Per il Papa, la Chiesa deve "vivere la sua missione nella carità che non punta il dito per giudicare gli altri, ma, fedele alla sua natura di madre, si sente in dovere di cercare e curare le coppie ferite con l'olio dell'accoglienza e della misericordia" - Tutte le foto del pontificato
  • ©Getty Images
    "Nulla - ha osservato il Papa nella messa di apertura del sinodo dei vescovi sulla famiglia - rende felice il cuore dell'uomo come un cuore che gli assomiglia, che gli corrisponde, che lo ama e che lo toglie dalla solitudine e dal sentirsi solo" - Tutte le foto del pontificato
  • ©Getty Images
    Papa Francesco ha celebrato con altri 314 tra cardinali, patriarchi, arcivescovi maggiori, arcivescovi, vescovi e sacerdoti. Le lingue per le letture e le preghiere rispecchiano l’universalità della Chiesa e spaziano tra inglese, latino, italiano, francese, cinese, spagnolo, arabo, portoghese e swahili - Tutte le foto del pontificato