Le città più colorate al mondo. FOTO

La webzine Mashable ha selezionato le dieci località che “non hanno bisogno di nessun filtro di Instagram”. Dalla nostra Burano allo sgargiante El Caminito di Buenos Aires, passando per Chefchaouen (Marocco), Guanajuato (Messico), Valparaiso (Cile). Senza dimenticare le destinazioni più note: l’Havana, Mosca, Lisbona

  • ©Flickr
    Nel quartiere La Boca di Buenos Aires si trova El Caminito, attrazione turistica nota soprattutto per i “conventillos”, le coloratissime case popolari costruite nell’800 dagli immigrati (per lo più genovesi) con materiali di scarto e vernici provenienti dai cantieri navali. Nel tempo le abitazioni sono state rifatte secondo lo stile originale - Credits: Flickr/Hernán Piñera
  • ©Flickr
    Un altro scorcio di El Caminito, nel quartiere La Boca. Prima era un’area degradata della città. Dal 1959 è stato convertito in “museo a cielo aperto” con tanto di percorso pedonale su cui si esibiscono artisti di tango - Credits: Flickr/Marissa Strniste
  • ©Flickr
    Burano. L’isola di Venezia nota in tutto il mondo per le coloratissime abitazioni (oltre che per il merletto buranello) - Credits: Flickr/Kevin Poh
  • ©Flickr
    Un altro scorcio di Burano. Secondo la leggenda le case sono state dipinte con colori sgargianti di modo che i pescatori potessero riconoscere la propria abitazione attraverso la nebbia - Credits: Flickr/Oliver Clarke
  • ©Flickr
    Chefchaouen è una città di 35.000 abitanti del Marocco, nota per essere dipinta di azzurro. Nessuno sa bene quale sia il vero motivo. Una teoria vuole che gli ebrei, fuggendo dalle loro terre, abbiano portato con sé del blu per riprodurre la sensazione di paradiso - Credits: Flickr/Mark Fisher
  • Uno scorcio di Chefchaouen. Un’altra teoria vuole che l’azzurro sia stato scelto perché è un ottimo deterrente contro le zanzare - Credits: Wikimedia/Okrasitna
  • ©Flickr
    Guanajuato è una città di 150.000 abitanti. Il suo coloratissimo centro storico è stato scelto come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco - Credits: Flickr/Bud Ellison
  • ©Flickr
    Guanajuato si trova a 2000 metri sul livello del mare - Credits: Flickr/K. Kendall
  • ©Flickr
    Nella top ten delle città più colorate al mondo non può certo mancare l’Havana, i cui colori sgargianti risalgono già al 1500 - Credits: Flickr/Bryan Ledgard
  • ©Flickr
    Non solo i palazzi. A colorare la capitale di Cuba sono anche le coloratissime macchine d’epoca che si muovono per il centro della città - Credits: Flickr/Joe Ross
  • ©Flickr
    Jaipur è spesso chiamata la “città rosa” del Rajasthan, nell’India occidentale. Di questo colore è anche il suo monumento più noto: Hava Mahal, il Palazzo dei venti - Credits: Flickr/Jean-Pierre Dalbéra
  • Jaipur è stata interamente dipinta di rosa nel 1876, per dare il benvenuto al principe di Galles, che sarebbe poi diventato Re Edoardo VII - Credits: Wikimedia/Joshua Doubek
  • ©Flickr
    La Cattedrale di San Basilo è ormai diventato il simbolo più iconico di Mosca. Si tratta di una chiesa ortodossa eretta in piena Piazza Rossa tra il 1555 e il 1561 - Credits: Flickr/Steve Jurvetson
  • ©Flickr
    Un dettaglio della cattedrale di San Basilo di Mosca. Come hanno riconosciuto molti studiosi, si tratta di un’opera unica, non c’è nessun altro edificio simile nella tradizione architettonica russa - Credits: Flickr/Michael Clarke
  • ©Flickr
    Valparaiso, in Cile. Il suo coloratissimo centro storico è stato nominato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 2003 - Credits: Flickr/Daniel Diazvera
  • ©Flickr
    Valparaiso è conosciuta anche come la “piccola San Francisco” e “il gioiello del Pacifico” - Credits: Flickr/owlpacino
  • Bo-Kaap è un’area di Città del Capo, in Sud Africa, abitato per lo più da una comunità musulmana - Credits: Wikimedia/Stephanjvv
  • ©Flickr
    Le case colorate del quartiere di Bo-Kaap sono un fenomeno recente, forse nato sull’onda dell’entusiasmo per la “Rainbow Nation” del dopo-apartheid - Credits: Flickr/Brian Snelson
  • ©Flickr
    Nella top-ten di Mashable non poteva poi mancare nemmeno Lisbona, le cui strade sono colorate non solo dalle facciate delle abitazioni, ma anche dai tradizionali tram - Credits: Flickr/Ann Wuyts
  • ©Flickr
    Un altro scorcio di Lisbona - Credits: Flickr/Matthieu Sévère