Papa Francesco al Congresso Usa: "Abolire la pena di morte"

Giornata storica: per la prima volta un Pontefice parla al Campidoglio. "Ogni vita è sacra, ogni persona ha inalienabile dignità", ha detto nel suo discorso in inglese Bergoglio. E poi: "I nostri sforzi devono puntare alla pace promuovendo il benessere dei popoli". Accolto da standing ovation all'interno e folla in festa all'esterno. VIDEO - SPECIALE

  • ©ANSA
    Giornata storica per Papa Francesco negli Stati Uniti: per la prima volta un Pontefice parla al Congresso in seduta plenaria – Papa Francesco, tutti i video
  • ©Getty Images
    Tanti i temi trattati dal Papa nel suo discorso. Bergoglio ha parlato in inglese, lingua che non padroneggia del tutto; è per questo che ha preferito leggere piuttosto che andare a braccio come fa spesso - Papa Francesco, lo speciale
  • ©ANSA
    Il Congresso in seduta plenaria ascolta il discorso di Papa Francesco - Papa Francesco, tutte le foto
  • ©ANSA
    Applausi e standing ovation hanno accolto l’ingresso del Papa nell'aula del Congresso – Il Papa al Congresso Usa: "Abolire la pena di morte"
  • ©Getty Images
    Folla in festa anche all’esterno del Campidoglio – Il Papa al Congresso Usa: "Fermare commercio armi"
  • ©Getty Images
    “Sono grato per il vostro invito a parlare davanti al Congresso della terra della libertà e la casa del coraggio": così, citando un passaggio dell'inno nazionale statunitense, Papa Francesco ha iniziato il suo discorso a Capitol Hill – http://video.sky.it/news/mondo/il_papa_il_sogno_di_martin_luther_king_continua_a_ispirarci/v254867.vid
  • ©Getty Images
    Il Papa ha sostenuto “l'abolizione globale della pena di morte", "convinto che questa sia la via migliore", poiché "ogni vita è sacra, ogni persona umana è dotata di una inalienabile dignità e la società può solo beneficiare dalla riabilitazione di coloro che sono condannati per crimini". Il suo appello è stato accolto da un applauso tiepido. Il portavoce della CAsa Bianca ha poi precisato che non ci saranno cambiamenti sul tema nella politica americana. Applausi misurati anche quando il Pontefice ha parlato della necessità di avere coraggio nell'affrontare i nuovi rapporti con Cuba e Iran e dell'imperativo di fermare il commercio delle armi, a tutti i livelli. Ovazioni invece nei passaggi in cui il Pontefice ha esortato a difendere i valori della famiglia e del matrimonio – Il Papa al Congresso Usa: "Abolire la pena di morte"
  • ©Getty Images
    "I nostri sforzi devono puntare alla pace promuovendo il benessere dei popoli", ha detto ancora il Papa. E poi: “Nessuna religione è immune da forme di inganno individuale o estremismo ideologico. Questo significa che dobbiamo essere particolarmente attenti ad ogni forma di fondamentalismo, tanto religioso come di ogni altro genere”. "Imitare l'odio e la violenza dei tiranni e degli assassini – ha aggiunto – è il modo migliore di prendere il loro posto – Il Papa a Capitol Hill: fondamentalismo, nessuna fede immune
  • ©Getty Images
    Francesco ha parlato anche del tema immigrazione. "Noi, gente di questo continente, non abbiamo paura degli stranieri, perché molti di noi una volta eravamo stranieri. Il nostro mondo sta fronteggiando una crisi di rifugiati di proporzioni tali che non si vedevano dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Non dobbiamo lasciarci spaventare dal loro numero ma piuttosto vederli come persone, guardando i loro volti e ascoltando le loro storie, tentando di rispondere meglio che possiamo alle loro situazioni. Rispondere in un modo che sia sempre umano, giusto e fraterno” – Lo speciale migranti
  • ©Getty Images
    Nel suo discorso Francesco ha citato 4 icone americane: Abraham Lincoln, "un custode della libertà che ha lavorato instancabilmente perché questa nazione, sotto Dio, avesse una nuova nascita in nome della libertà"; Martin Luther King, di cui ha richiamato la marcia di 50 anni per i diritti civili e politici degli afroamericani; Dorothy Day, fondatrice del "Catholic Worker Movement" per i diritti dei lavoratori; Thomas Merton, monaco trappista e mistico, autore di oltre 70 libri su spiritualità, giustizia sociale e pacifismo – Il Papa: il sogno di Martin Luther King continua a ispirarci
  • ©ANSA
    Una standing ovation finale ha salutato l’uscita del Pontefice dall’aula. Sono diversi i cattolici tra i rappresentanti al Congresso (lo è anche il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden), ma sono profonde anche le divisioni e larghe le distanze tra democratici e repubblicani, con questi ultimi che al momento sono la netta maggioranza a Capitol Hill - Papa alla Casa Bianca: "Qui da migrante". Obama: "Lei è l'uomo della speranza"
  • ©Getty Images
    Un tappeto di persone ricopre l'intera West Lawn, all'ombra della cupola a Capitol Hill, dove sono stati installati maxischermi per seguire anche all'esterno l'intervento di Papa Francesco - Papa Francesco a Cuba: non si abusa dei propri concittadini
  • ©ANSA
    Bergoglio è stato accolto al Campidoglio dallo speaker della Camera dei Rappresentanti, il repubblicano John Boehner – Cuba, l'incontro tra Francesco e Fidel Castro. FOTO
  • ©ANSA
    “Grazie per l'invito”, sono state le parole del Papa dopo la calorosa stretta di mano con Boehner, devoto cattolico. Il Pontefice si è intrattenuto per un breve colloquio privato con lo speaker, in questi anni uno dei principali avversari politici del presidente Barack Obama – Papa Francesco, tutti i video
  • ©Getty Images
    Papa Francesco è il primo Pontefice a rivolgersi al Congresso degli Stati Uniti. In precedenza, papa Giovanni Paolo II ha tenuto un discorso al Parlamento polacco l'11 giugno 1999 e al Parlamento italiano il 14 novembre 2002, mentre Benedetto XVI ha parlato davanti al Parlamento tedesco il 22 settembre 2011. Papa Francesco ha anche preso la parola davanti al Parlamento Europeo a Strasburgo il 25 novembre 2014 - Papa Francesco, lo speciale
  • ©ANSA
    Dopo il suo discorso, il Papa si è affacciato da una balconata di Capitol Hill e ha salutato e benedetto la folla in spagnolo: “Vi ringrazio per la vostra presenza. Ringrazio le personalità più importanti qui, i bambini. Chiedo a Dio di benedirvi e chiedo a voi di pregare per me. E se c'è qualcuno che non crede o non può pregare, gli chiedo per favore che mi auguri cose buone”. Poi, in inglese, ha concluso: “Thank you very much, God bless America!” – Papa Francesco, tutte le foto