Lacrimogeni, spray e idranti contro i migranti: scontri al muro di Horgos. FOTO

La polizia ungherese, schierata in tenuta antisommossa al varco di confine con la Serbia, ha reagito con la forza ai tentativi dei profughi di abbattere il filo spinato. Cannoni d'acqua e spray urticante hanno disperso le centinaia di persone assiepate alla frontiera: 300 feriti. Budapest ha annunciato la chiusura per 30 giorni del valico di Roszke