Grecia, a Kos scontri tra migranti e polizia

Tensione alle stelle nell’isola greca che ospita migliaia di profughi arrivati nelle scorse settimane. Gli agenti hanno disperso oltre 1.500 persone che protestavano. Il sindaco: se non si prenderanno rimedi, la situazione sfuggirà di mano. Un barcone si ribalta al nord delle coste africane: si temono dispersi. FOTO - VIDEO

  • La tensione che covava ormai da giorni tra le migliaia di migranti ammassatisi nelle ultime settimane sull'isola greca di Kos, nell'Egeo orientale, e lo sparuto contingente dei poliziotti locali è esplosa in duri scontri –
    ©Getty Images
    La tensione che covava ormai da giorni tra le migliaia di migranti ammassatisi nelle ultime settimane sull'isola greca di Kos, nell'Egeo orientale, e lo sparuto contingente dei poliziotti locali è esplosa in duri scontri – Video
  • Gli agenti hanno usato estintori a schiuma per disperdere la folla rabbiosa. Ed è stato un miracolo che nella calca creata da quasi 1.500 persone in fuga per il panico - tra cui moltissimi bambini - non ci siano state vittime –
    ©Getty Images
    Gli agenti hanno usato estintori a schiuma per disperdere la folla rabbiosa. Ed è stato un miracolo che nella calca creata da quasi 1.500 persone in fuga per il panico - tra cui moltissimi bambini - non ci siano state vittime – Video
  • Ma il sindaco dell'omonimo capoluogo, Giorgos Kyritsis, ha lanciato un allarmato appello al governo chiedendo assistenza immediata per affrontare una situazione che si sta deteriorando di giorno in giorno e che, ha avvertito, se non verranno presi subito opportuni rimedi, "sfuggirà di mano e scorrerà il sangue" –
    ©Getty Images
    Ma il sindaco dell'omonimo capoluogo, Giorgos Kyritsis, ha lanciato un allarmato appello al governo chiedendo assistenza immediata per affrontare una situazione che si sta deteriorando di giorno in giorno e che, ha avvertito, se non verranno presi subito opportuni rimedi, "sfuggirà di mano e scorrerà il sangue" – Video
  • Gli incidenti hanno avuto inizio durante una normale procedura di registrazione e consegna di documenti che si stava svolgendo nello stadio di Kos dove le autorità avevano intenzione di trasferire parte dei 7.000 migranti attualmente sparsi in città e sull'isola –
    ©Getty Images
    Gli incidenti hanno avuto inizio durante una normale procedura di registrazione e consegna di documenti che si stava svolgendo nello stadio di Kos dove le autorità avevano intenzione di trasferire parte dei 7.000 migranti attualmente sparsi in città e sull'isola – Video
  • Intanto un altro naufragio è avvenuto al largo della Libia. I circa 50 migranti che erano a bordo di un gommone semiaffondato e che sono stati salvati dagli uomini della Marina Militare, avrebbero infatti raccontato che sull'imbarcazione c'erano almeno un centinaio di persone -
    ©Getty Images
    Intanto un altro naufragio è avvenuto al largo della Libia. I circa 50 migranti che erano a bordo di un gommone semiaffondato e che sono stati salvati dagli uomini della Marina Militare, avrebbero infatti raccontato che sull'imbarcazione c'erano almeno un centinaio di persone - Video