Nagasaki: un minuto di silenzio per ricordare l'atomica

Tre giorni dopo Hiroshima, il Giappone si ferma per il 70esimo anniversario della seconda bomba sganciata dagli Usa. Il Papa: "Monito perenne per l'umanità". Il premier Shinzo Abe ha ribadito l'impegno ad arrivare "a un mondo senza armi nucleari". I sopravvissuti però contestano il primo ministro per le leggi sulla sicurezza. FOTO - VIDEO

  • ©ANSA
    A tre giorni dal 70esimo anniversario della prima bomba atomica sganciata dagli Usa su Hiroshima, sono rintoccate le campane anche a Nagasaki, la seconda città colpita il 9 agosto 1945 - Nagasaki, 70 anni dalla bomba atomica
  • ©ANSA
    Come ad Hiroshima tre giorni fa si è osservato un minuto di silenzio anche a Nagasaki - Giappone, il passato che non passa
  • ©ANSA
    L'aeronautica militare americana, appena tre giorni dopo lo sganciamento di 'Little Boy' su Hiroshima, lanciò 'Fat Man' su Nagasaki: su una popolazione di 240 mila persone, quasi 80 mila morirono subito nell'esplosione - Hiroshima, 70 anni fa la tragedia della bomba atomica
  • ©ANSA
    Nagasaki si è raccolta in un minuto di silenzio in ricordo delle vittime e della tragedia della bomba atomica, sganciata 70 anni fa dagli Usa, alle 11.02 del 9 agosto del 1945. Il sindaco Tomihisa Taue, nella Dichiarazione sulla Pace, ha parlato "di un mondo che deve vivere senza armi atomiche" - Nagasaki, 70 anni dalla bomba atomica
  • ©ANSA
    Il premier Shinzo Abe, presente alla cerimonia, ha ribadito, come tre giorni fa, l'impegno del Giappone ad arrivare "ad un mondo senza armi nucleari" ma non senza armi tout court - Nagasaki, 70 anni dalla bomba atomica
  • ©ANSA
    Il governo di Abe, infatti, per far fronte alla 'minaccia' di Pechino, che rivendica anche con dimostrazione di forza alcune isole giapponesi (Senkako/Diaou) nel Mar Cinese Meridionale, ha stanziato ingenti investimenti per le forze armate e ha modificato la costituzione pacifista - La commemorazione del 2014 a Hiroshima
  • ©Getty Images
    Nella cerimonia al Parco della Pace, il sindaco di Nagasaki Taue ha chiesto un "attento" esame sulla legislazione in materia di sicurezza in discussione alla Dieta, che il premier Shinzo Abe sta spingendo per permettere l'esercizio dell'"autodifesa collettiva" - Hiroshima, 70 anni fa la tragedia della bomba atomica
  • ©ANSA
    Il sindaco della città colpita 70 anni fa ha parlato di "disagio diffuso" nel menzionare in termini espliciti i piani del governo. "Per il bene di Nagasaki e di tutto il Giappone, non dobbiamo mai cambiare il principio di rinuncia alla guerra", ha ammonito Taue - Giappone, il passato che non passa
  • ©ANSA
    Sumiteru Taniguchi, capo dell'associazione di Nagasaki dei sopravvissuti alla bomba atomica, ha attaccato duramente Abe e il suo piano di "autodifesa collettiva": le norme sulla sicurezza volute del governo "porteranno alla guerra" e rovesciano "abolizione del nucleare e desideri di ogni sopravvissuto" - Hiroshima, 70 anni fa la tragedia della bomba atomica
  • ©Getty Images
    Taniguchi, gravemente ustionato nella esplosione atomica e con conseguenze permanenti, ha raccontato la sua drammatica esperienza nel suo "impegno per la pace", accusando senza mezzi termini i piani del governo di andare contro la volontà dei sopravvissuti - Giappone, il passato che non passa
  • ©Getty Images
    Anche il Papa ha rievocato oggi le bombe atomiche durante l'Angelus: "Tragici eventi" che "suscitano ancora orrore e repulsione" e "costituiscono un monito perenne all'umanità affinché ripudi per sempre la guerra e ogni arma di distruzione di massa" - Il Papa: "Perenne monito contro guerra"