Gb, sciopero della "Tube". Code e disagi a Londra

Giornata di passione nella capitale britannica per la protesta di 24 ore, indetta dai sindacati contro le nuove turnazioni notturne che partiranno a settembre. 250 bus supplementari  sono stati messi a disposizione per cercare di evitare il caos. GALLERY

  • Nonostante siano stati messi a disposizione 250 bus supplementari questa mattina di fronte alla fermate si sono formate lunghe code
  • E' un nuovo giorno di 'passione' per i milioni di pendolari che usano la metropolitana di Londra, la cui intera rete è stata chiusa per uno sciopero di 24 ore
  • Già da ieri pomeriggio, quando è iniziata l'agitazione, sono stati registrati forti disagi
  • London Underground, l'azienda dei trasporti cittadini, ha consigliato ai pendolari di scegliere mezzi alternativi alla 'Tube' per arrivare sul posto di lavoro
  • Un altro sciopero c'era stato l'8-9 luglio e nuove agitazioni sono previste nelle prossime settimane
  • I sindacati protestano contro le condizioni offerte ai dipendenti da London Underground per il nuovo servizio notturno della metropolitana che partirà a settembre
  • Dal prossimo 12 settembre la metropolitana inizierà a operare per 24 ore su 24 il venerdì e il sabato
  • Sul tavolo ci sono anche vecchie dispute relative alle retribuzioni e alla chiusura delle biglietterie gestite dal personale - che è già stata avviata - e che verranno gradualmente sostituite da quelle automatiche
  • Giovedì 6 agosto l'intera rete della famosa Underground è ferma per lo sciopero