Ungheria, profughi trasportati in vagoni chiusi. Le foto shock

Costretti a viaggiare ammassati, isolati da altri passeggeri e con porte e finestrini serrati. La misura presa per evitare che i migranti, appena registrati come clandestini e diretti verso i campi profughi, potessero scendere dal convoglio e far perdere la loro tracce