Profughi, Francia blinda frontiera: tensione a Ventimiglia

Sit-in dei migranti presso il confine bloccato dalla polizia francese. "We need to pass" si legge sui loro cartelli. E c'è chi ha iniziato lo sciopero della fame per protesta. Il sindaco: "Caso diplomatico, alcuni da Nizza sono stati riportati qui". FOTO
  • Il sit in dei migranti a Ventimiglia. Sono in gran parte etiopi, sudanesi, anche siriani e vogliono entrare in Francia - Migranti bloccati a Ventimiglia. Ue: ipotesi rimpatri veloci
  • "Siamo in emergenza" dice il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, parlando della situazione che si è determinata al confine con la Francia, presidiato dalle forze dell'ordine d'Oltralpe per impedire l'ingresso nel paese di un gruppo di migranti - Milano, la Stazione Centrale come un campo profughi. LE FOTO
  • "La situazione è delicata e sta diventando un caso diplomatico perché un gruppo di migranti, mostrando il biglietto del treno Nizza-Parigi, dice di essere stato prelevato a Nizza e riportato a Ventimiglia" aggiunge - Migranti bloccati a Ventimiglia. Ue: ipotesi rimpatri veloci
  • Dopo due giorni di sit in i migranti sono stati comunque fatti sgomberare dalla frontiera e sono stati spostare di circa 400 metri - LO SPECIALE MIGRANTI
  • "Alcuni hanno iniziato uno sciopero della fame in segno di protesta e per chiedere di poter transitare in territorio francese" ha detto il sindaco di Ventimiglia - L'Italia e i migranti: FOTO
  • Il fenomeno è in atto da anni, i migranti sbarcati in Italia intendono raggiungere la Francia e diversi paesi del Nord Europa. Le autorità francesi, però, come già nel 2011, in questi giorni hanno sbarrato il confine - Migranti bloccati a Ventimiglia. Ue: ipotesi rimpatri veloci
  • Negli ultimi sette giorni, ha detto venerdì il prefetto Adolphe Colrat, nelle Alpi Marittime è stato fermato un numero record di migranti, 1.439, dei quali 1.097 sono stati rispediti in Italia - Milano, la Stazione Centrale come un campo profughi. LE FOTO
  • "We need to pass" ("Noi dobbiamo passare") si legge sui loro cartelli - LO SPECIALE MIGRANTI
  • E' proseguito per tutto il giorno a Ventimiglia, con qualche momento di tensione, il blocco dei migranti alla frontiera con la Francia da parte della polizia d'Oltralpe
  • C'è stato qualche momento di tensione perché i migranti non volevano indietreggiare ma dopo una serrata trattativa hanno acconsentito di spostarsi
  • Un gruppo di una ventina di profughi, in prevalenza uomini, è poi riuscito a tornare nei pressi della frontiera e a sistemarsi su una scogliera guardato a vista dalle forze dell'ordine italiane