Microsoft, i suoi primi 40 anni. FOTO

Il 4 aprile del 1975 Bill Gates e Paul Allen fondavano l'azienda di software. Dai fasti dei primi Windows alle multe per abuso di posizione dominante fino al sorpasso da parte di Apple e alla concorrenza di Google e Facebook
  • Microsoft compie 40 anni. 4 decenni di vita che coincidono con la crescita dei personal computer e con la diffusione di Internet nel mondo. Anche se ora i leader dell'innovazione sembrano altri - Microsoft, novità olografica: ecco gli occhiali HoloLens
  • Il 4 aprile 1975 ad Albuquerque in New Mexico due giovani appassionati di computer fondano Microsoft. Sono Bill Gates, studente a Harvard, e Paul Allen, dipendente di Honeywell - Facebook, potremo scegliere il nostro erede digitale
  • La svolta per la piccola azienda di software, che nel 1976 aveva fatturato 16 mila dollari, arriva all'inizio degli anni '80, quando IBM chiede a Microsoft di sviluppare un sistema operativo per i suoi computer. Nasce MS-DOS - Credit: Flickr / Tony Webster
  • Il ricorso ad una stringa di comando rendeva però, secondo alcuni, il nuovo sistema difficile da usare. Per questo nel 1985 fa il suo esordio Windows, il sistema operativo che fa ricorso a un'intuitiva interfaccia grafica - Credit: Flickr / Abel Cheung
  • Windows permette all'utente di impartire comandi alla macchina grazie ad un click del mouse, semplificando così di molto il lavoro - Credit: Flickr / Long Zheng
  • Tra il 1990 e il 1994 la diffusione del sistema operativo cresce grazie allo sviluppo di Windows 3 e 3.1. Cresce anche il numero di sviluppatori che scrivono programmi per l'ambiente Windows e l'informatica diventa sinonimo di Microsoft - Credit: Flickr / ToddABishop
  • Nel frattempo Microsoft ha cominciato anche a diffondere i suoi programmi per la produttività in ufficio, come Works e poi Office che diventano i software scelti dalla stragrande maggioranza delle aziende - Le tendenze tecnologiche per il 2015
  • Nel 1996 i ricavi provenienti dalle licenze di sistemi operativi e di applicazioni ammontavano complessivamente a oltre 8 miliardi di dollari - Da Samsung a Google, tutti alla sfida della realtà virtuale
  • Uno dei momenti più importanti della storia di Microsoft cade nel gennaio 2000 quando Bill Gates cede lo scettro di amministratore delegato a Steve Ballmer, entrato in azienda nel 1980 - Le tendenze tecnologiche per il 2015
  • Personalità estroversa, Ballmer è diventato famoso anche per i suoi salti, le sue urla sul palco e la lingua non proprio diplomatica come quella volta che definì il software open source “un cancro” - Instagram supera Twitter: 300 milioni di utenti attivi
  • Dominante nel mondo dei Pc, Microsoft è stata lenta a capire il fenomeno Internet. Con il suo browser Internet Explorer ha mandato fuori dal mercato Netscape, allora il programma dominante. Ma poi sarebbero arrivati Firefox e Chrome. Credit: Filipe Fortes - Microsoft svela Windows 10: gratis per un anno
  • Negli anni il dominio di Microsoft nel campo del software è stato visto con sospetto dai regolatori. Nel 2000 un giudice americano ordinò la separazione dell'azienda in due divisioni separate. La sentenza venne poi modificata - Microsoft, novità olografica: ecco gli occhiali HoloLens
  • Nel 2004 Microsoft ricevette una multa dalla Commissione europea, allora guidata dall'italiano Mario Monti: 497 milioni di euro per abuso di posizione dominante - Microsoft svela Windows 10: gratis per un anno
  • Una delle versioni più di successo del sistema operativo di Microsoft fu sicuramente Windows XP, rilasciato nel 2001 - Da Samsung a Google, tutti alla sfida della realtà virtuale
  • La storia di Microsoft è fatta di grandi successi ma anche di qualche flop. Tra questi va annoverato sicuramente Windows Vista. Fu criticato per il fatto di essere “pesante” e in tanti continuarono a usare XP - Nokia presenta il primo Windows Tablet
  • Xbox, lanciata nel 2001, ha rappresentato la scommessa di Microsoft nel mondo dei videogiochi. Xbox One, l'ottava generazione della console lanciata a fine 2013, ha venduto finora 10 milioni di unità - Microsoft: ecco i nuovi Surface
  • Microsoft e Apple, Bill Gates e Steve Jobs. Per anni le due aziende e i loro fondatori hanno simbolizzato due approcci tecnologia ma anche due stili di vita, di personalità e di consumo opposti - Microsoft svela Windows 10: gratis per un anno
  • Negli anni Microsoft ha compiuto acquisizioni importanti. Una delle principali, nel 2006, è stata quella di Skype: il software che consente le chiamate vocali su Internet costò all'azienda di Bill Gates 8,5 miliardi di dollari - Microsoft, novità olografica: ecco gli occhiali HoloLens
  • Tra le acquisizioni celebri di Microsoft c'è senza dubbio quella della divisione mobile di Nokia. Nel 2013 Steve Ballmer sborsò 7,5 miliardi di dollari per l'operazione - Microsoft svela Windows 10: gratis per un anno
  • La più celebre acquisizione mancata da parte di Microsoft è sicuramente quella di Yahoo. Nel 2008 Gates e Ballmer cercarono di assicurarsi l'azienda per meglio combattere Google online. Yahoo rifiutò l'offerta - Da Samsung a Google, tutti alla sfida della realtà virtuale
  • Oggi Microsoft è guidata da Satya Nadella, diventato amministratore delegato nel febbraio del 2014 succedendo a Ballmer. In precedenza era stato capo della divisione cloud computing della società - Nokia presenta il primo Windows Tablet
  • Oggi Bill Gates si dedica prevalentemente, insieme alla moglie Melinda, alla fondazione a loro intitolata che si occupa di progetti umanitari - Microsoft: ecco i nuovi Surface
  • Anche Paul Allen si dedica a progetti umanitari. Ma la sua passione resta lo sport: è il proprietario sia dei Seattle Seahawks, squadra di foootball americano, che dei Portland Trailblazers, squadra di basket - Microsoft, novità olografica: ecco gli occhiali HoloLens
  • Come Allen, anche Steve Ballmer si è dato allo sport. E' diventato il proprietario dei Los Angeles Clippers, una delle due squadre di basket di Los Angeles - Microsoft svela Windows 10: gratis per un anno
  • Oggi Microsoft in borsa vale 331 miliardi, 35 meno di Google e meno della metà di Apple. L'azienda ha faticato ad adattarsi alla rivoluzione dell'internet mobile. Riuscirà a tornare ai fasti del passato? - Da Samsung a Google, tutti alla sfida della realtà virtuale