A320, proseguono ricerche della seconda scatola nera

Sul massiccio dei Trois-Eveches, sulle Alpi francesi, una quarantina di uomini del soccorso alpino e una dozzina di esperti della polizia scientifica sono al lavoro da giorni per ritrovare il secondo registratore di volo, quello che contiene i dati. FOTO
  • 29 marzo 2015. Sono concentrate sulla seconda scatola nera, oltre che sul recupero delle vittime, le ricerche sul massiccio dei Trois-Eveches, sulle Alpi francesi, dove martedì si è schiantato l'Airbus della Germanwings - Tutte le foto del disastro
  • In quota, prima che venissero sospesi i voli degli elicotteri a causa le maltempo, stavano operando una quarantina di uomini del soccorso alpino e una dozzina di esperti della polizia scientifica - Tutti i video
  • Nei giorni scorsi della seconda scatola nera, quella contenente i dati di volo, è stato trovato soltanto l'involucro - Tutte le foto del disastro
  • Continuano invece a emergere dettagli dalla prima scatola nera, anche se danneggiata - Tutti i video
  • In una delle ultime registrazioni prima dello schianto, secondo quanto riporta la Bild, il comandante avrebbe urlato al copilota: "Apri questa maledetta porta" - Tutte le foto del disastro