Il Papa alla Fao: "Affamati chiedono dignità, non elemosina"

Il Pontefice alla Conferenza Internazionale sulla Nutrizione: "Oggi si parla molto di diritti, dimenticando spesso i doveri; forse ci siamo preoccupati troppo poco di quanti soffrono la fame". E poi: "Basta sofismi, il cibo c'è per tutti". FOTO, VIDEO
  • Intervenendo alla Conferenza sulla malnutrizione in corso alla Fao, Papa Francesco ha criticato le cancellerie e le diplomazie che alzano cortine e non lasciano che si vedano le cose come stanno - Lo speciale sul Pontificato di Bergoglio
  • "C'è cibo per tutti, ma non tutti possono mangiare, mentre lo spreco, lo scarto, il consumo eccessivo e l'uso di alimenti per altri fini sono davanti ai nostri occhi", ha detto il Papa - Papa Francesco: tutte le foto
  • "Oggi si parla molto di diritti, dimenticando spesso i doveri; forse ci siamo preoccupati troppo poco di quanti soffrono la fame", ha detto Francesco in un altro passaggio del suo discorso - José da Silva, il primo sudamericano a guidare la Fao
  • "Ci sono pochi temi - ha denunciato il Pontefice - sui quali si sfoderano tanti sofismi come su quello della fame; e pochi argomenti tanto suscettibili di essere manipolati dai dati, dalle statistiche, dalle esigenze di sicurezza nazionale" - Lo speciale sul Pontificato di Bergoglio
  • E ha ammonito anche con un detto della sua Argentina: "Dio sempre perdona, gli uomini perdonano a volte, la natura non perdona mai" - Papa Francesco: tutte le foto