Ottawa, bandiere a mezz'asta per il soldato ucciso

Il Canada piange il militare italo-canadese vittima dell'attacco al Parlamento. L’assalitore, morto durante la sparatoria, è un connazionale convertito all’Islam. Il premier Harper: "Non ci faremo intimorire". FOTO - VIDEO
  • Bandiere a mezz'asta a Ottawa per Nathan Cirillo, il militare italo-canadese di 24 anni rimasto ucciso nell'attacco al Parlamento - L'assalto al Parlamento: le foto
  • La polizia sta seguendo l'ipotesi di un commando filo-jihadista. Hall Zehaf Bibeau, l’assalitore morto durante la sparatoria, era un connazionale convertitosi all’Islam. Non si sa se ha agito da solo o con dei complici - Chi era Michael Zehaf Bibeau. Video
  • Per il momento non è eslcuso nemmeno un collegamento con quanto successo nelle stesse ore alla Casa Bianca, dove ancora una volta un uomo è riuscito a scavalcare l'inferriata dirigendosi verso la residenza presidenziale, prima di essere bloccato - Le ipotesi investigative dei due casi
  • Il 32enne che ha aperto il fuoco davanti al Parlamento di Ottawa (nella foto, presa da Twitter) aveva precedenti penali in Quebec e British Columbia. Lo riferiscono i media canadesi - Le foto della sparatoria
  • L'aggressore era un bianco caucasico nato nel Quebec e il suo nome di battesimo era Michael Joseph Hall. Convertitosi all'Islam, aveva preso il nome di Zehaf-Bibeau. Era stato condannato per reati di droga nel 2004 e nel 2009 - Chi era l'attentatore: video
  • A luglio i servizi segreti gli avevano anche confiscato il passaporto, considerandolo dopo la conversione "un viaggiatore ad alto rischio" - Il video dell'attentato
  • Appena pochi giorni fa il 25enne Martin Couture-Rouleau aveva falciato due soldati, uccidendone uno, a Montreal. Le autorità canadesi stanno monitorando 90 sospetti: tra di loro c'erano anche Couture-Rouleau e Hall Zehaf-Bibeau - Terrorismo, l'inquietante figura del "lupo solitario". Video
  • A poco a poco la polizia ha iniziato a far uscire dall'edificio parlamentari, giornalisti e membri dello staff, rimasti barricati per quasi 12 ore nelle aule dopo l'attentato, per ragioni di sicurezza - L'assalto al Parlamento: le foto
  • La zona intorno al complesso governativo noto come Parliament Hill rimane chiusa a causa delle indagini ancora in corso, anche se la polizia non ha confermato la caccia a un altro assalitore - La cronaca dell'attentato
  • Parlando alla nazione dopo l'attentato, il premier Stephen Harper ha assicurato che "non ci faremo intimorire e nessun rifugio ci sarà per i responsabili" - Le parole di Harper
  • "Il Canada - ha aggiunto il premier - non è immune agli attacchi terroristici che vediamo in tutto il mondo. I nostri pensieri e le nostre preghiere" sono per Nathan Cirillo, il militare rimasto ucciso nell'attacco davanti al Parlamento - Terrorismo, l'inquietante figura del "lupo solitario". Video
  • "La nostra democrazia non può essere intimidita da quanto accaduto", ha confermato il ministro dell''Industria, James Moore, citato dal sito della tv Cbc. ll Parlamento canadese torna quindi a riunirsi come da calendario - Chi era l'aggressore. Video
  • Matteo Renzi ha scritto al premier canadese che "siete tutti ancor di più nei nostri pensieri dal momento che una delle vittime, il caporale Nathan Cirillo, di origini italiane, era orgogliosamente" a guardia del Canada's National War Memorial - Ottawa, assalto al Parlamento. FOTO - VIDEO
  • Un ruolo che, per il primo ministro italiano, è "un calzante simbolo della nostra amicizia, dei nostri comuni valori e della nostra determinazione, che non vacillerà di fronte a vili attacchi" - Il premier canadese parla ai cittadini
  • Sono state invece dimesse le tre persone rimaste ferite nella sparatoria, secondo quanto riferiscono le autorità sanitarie della capitale canadese - Ottawa, assalto al Parlamento. FOTO - VIDEO
  • Una preghiera per tutti i canadesi arriva via Twitter anche da Malala Yousafzai, la studentessa pachistana che ha vinto il premio Nobel per la pace e che avrebbe dovuto ricevere la cittadinanza onoraria dal premier canadese Harper - Nobel per la Pace a Malala: "Sono felice e onorata"
  • La cerimonia per il conferimento della cittadinanza onoraria canadese a Malala è stata annullata proprio a causa dell'attentato - Nobel per la Pace a Malala: "Sono felice e onorata"