Obama: "L'America non sarà mai in guerra con l'Islam"

Il presidente Usa all'Onu: "Il mondo si deve unire per respingere il cancro dell'estremismo violento, i musulmani rigettino l’ideologia dell'Isis". Approvata risoluzione contro jihadisti. Duro attacco alla Russia sulla crisi ucraina. FOTO - VIDEO
  • "Il gruppo terroristico conosciuto come l'Isis deve essere distrutto": già "40 paesi si sono offerti di unirsi alla nostra coalizione: "chiedo al mondo di unirsi al nostro sforzo" – Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • "Gli Stati Uniti non saranno mai in guerra contro l'Islam", ha detto il presidente Usa. "L'Islam insegna la pace e milioni di musulmani-americani fanno parte del nostro Paese. Non è uno scontro di civiltà" – Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • “Nessun Dio perdona questo terrore. Non si può ragionare, non si può negoziare con questo marchio del male”, ha detto Obama. "L'unico linguaggio – ha proseguito - che questi terroristi capiscono è il linguaggio della forza " – Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • Il mondo – ha proseguito Obama - si deve unire per "respingere il cancro dell'estremismo violento", chiedendo ai musulmani di rigettare l’ideologia dell’Isis - Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • "15imila jihadisti stranieri da oltre 80 Paesi sono andati in Siria negli ultimi anni", ha spiegato mentre il Consiglio di Sicurezza ha approvato una risoluzione che chiede agli Stati di "prevenire e reprimere" il reclutamento dei combattenti terroristi - Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • Nel suo intervento Obama ha parlato anche della crisi ucraina: “L'aggressione russa in Europa ci ricorda le grandi potenze che volevano soggiogare i paesi più piccoli" – Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • Tra i temi toccati anche l’epidemia di Ebola: "Occorre un più ampio sforzo per fermare una malattia che potrebbe uccidere centinaia di migliaia" di persone, "infliggere sofferenze terribili", "destabilizzare le economie, e propagarsi rapidamente" – Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis
  • Sulla situazione mediorientale Obama dice: "Lo status quo in Cisgiordania e Gaza non è sostenibile", ribadendo la posizione degli Usa a sostegno della soluzione alla questione israelo-palestinese con "due Stati che possono vivere fianco a fianco in pace" Siria, nuovi bombardamenti sulle postazioni Isis